Indietro

9.200 mascherine per infermieri di sanità privata e libera professione

I dispositivi sono stati forniti dalla Protezione Civile su coordinamento Fnopi. Una prima tranche di 4500 dispositivi sarà consegnata grazie alla collaborazione con la Ausl Toscana Centro

In arrivo 9200 mascherine KN95 per gli infermieri della sanità privata e della libera professione iscritti all’Opi Firenze Pistoia. Grazie a un accordo con la task force della Ausl Toscana Centro, i dispositivi arriveranno nei prossimi giorni nelle strutture in cui gli infermieri lavorano. Successivamente saranno consegnate anche ai lavoratori indipendenti, direttamente nelle due sedi di Opi.

«I dispositivi di protezione – spiegano da Opi Firenze - Pistoia - sono stati forniti agli Ordini delle Professioni infermieristiche d’Italia dalla Protezione Civile su coordinamento della Fnopi. Per la Toscana sono arrivate a noi che abbiamo provveduto a distribuirle a tutti gli Opi della regione. Relativamente alla nostra area di competenza, Firenze e Pistoia, abbiamo a disposizione circa 9200 mascherine».

Per quanto riguarda la consegna nelle strutture (strutture residenziali, servizi distrettuali, servizi domiciliari e carceri per le province di Firenze e Pistoia), l’Ordine ha chiesto la collaborazione della Task force della Ausl Toscana Centro inviando, per il momento, una prima tranche di 4.500 maschere al deposito di Prato. Sarà quindi la task force ad occuparsi della distribuzione sul territorio.

Agli infermieri che invece svolgono la professione in modalità di lavoro autonomo e indipendente, Opi Firenze - Pistoia consegnerà le mascherine singolarmente. Basterà presentarsi nelle sedi di Opi di Firenze (via Pierluigi da Palestrina 11) o Pistoia (via Renato Fucini 3) nei giorni di martedì 5 e 12 maggio dalle 10 alle 13. Non sarà necessario prendere appuntamento.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it