Indietro

​A Firenze si viaggia con BlaBlaCar

Firenze tra le prime città in Italia per utilizzo dei viaggi in auto condivisi: si risparmia, si conoscono persone nuove e si ottimizzano risorse.

In auto da soli ci si annoia e i treni sono spesso costosi, sovraffollati e in ritardo. Per questo sempre più viaggiatori scelgono il carpooling per i propri viaggi interurbani.

Organizzarsi è semplicissimo grazie al sito e all’app BlaBlaCar. Gli automobilisti possono offrire i posti liberi sul proprio veicolo e ammortizzare i costi di benzina e pedaggio grazie al contributo di altri viaggiatori. E quanti non vogliano mettersi al volante possono prenotare un posto in auto e viaggiare come passeggeri in modo comodo, veloce e social. Da Firenze a Milano il contributo richiesto a ogni passeggero è di circa 14€, e per arrivare da Firenze a Roma bastano appena 10€. Sempre da Firenze, si arriva a Viareggio con 5€, a Lucca con 4€ e si raggiunge facilmente anche una città poco collegata come Perugia con solo 5€. Nel capoluogo toscano, per i viaggiatori in BlaBlaCar i punti di ritrovo più popolari sono Scandicci, Impruneta, Federiga e la stazione di Santa Maria Novella.

Ma chi sono i viaggiatori che scelgono il carpooling? Da uno studio realizzato da Collaboriamo con l’Università Cattolica del Sacro Cuore emerge il ritratto di una comunità giovane (il 30% del campione ha tra i 18 e i 27 anni, il 39% tra i 28 e 37 anni) e istruita (42% laurea; 17% master o dottorato). Gli utenti BlaBlaCar considerano la possibilità di fare il viaggio in compagnia un elemento distintivo del carpooling, che lo connota rispetto ad altre opzioni di mobilità. E grazie all'esperienza del carpooling, i viaggiatori instaurano nuove relazioni durature che, dopo l'esperienza del primo passaggio insieme, continuano in altri viaggi (56%) e sui social network (32%), e che spesso maturano in rapporti di amicizia (28%).

Ed è toscana una tra le utenti più attive della community. Patrizia, 52 anni, vive a Siena e per lavoro si sposta quasi quotidianamente a Firenze, Roma, Pisa, Livorno e Milano. «Mi muovo in auto perché è l’unico mezzo che mi permette di arrivare nelle mie destinazioni, non servite da altre soluzioni di trasporto, e uso BlaBlaCar perché non mi piace viaggiare da sola né sprecare risorse. Il viaggio più lungo è stato dalla Toscana alla Sicilia: nelle ore trascorse in auto verso Sud si è creato uno splendido rapporto con gli altri viaggiatori e sullo Stretto di Messina non abbiamo potuto non scattare una foto di gruppo! Spesso, da Siena, mi capita di viaggiare con studenti stranieri diretti a Firenze: ottima occasione per esercitare l’inglese.»

La Firenze-Roma e la Firenze-Milano sono tra le principali tratte italine per offerta di passaggi su BlaBlaCar. Lo rivela un'analisi del Laboratorio di Politica dei Trasporti del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, secondo cui oggi il carpooling è un'alternativa importante sulle distanze medio-lunghe, soprattutto dove meno efficace è l'offerta dei pi classici modi di trasporto oppure dove le loro tariffe sono pi alte. Il picco dei viaggi condivisi è il venerdì, quando vengono offerti tra il 60% ed il 70% di passaggi in pi rispetto agli altri giorni della settimana: questo conferma che a scegliere il servizio sono soprattutto i lavoratori o gli studenti fuorisede che approfittano del weekend per tornare nella propria città di origine per far visita ai famigliari o amici. Ma non solo: nel fine settimana sono in molti a spostarsi per seguire le proprie passioni, come dimostrano i picchi registrati dalla piattaforma in occasione di concerti, manifestazioni culturali ed eventi come Lucca Comics & Games o il Carnevale di Viareggio.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it