Indietro

La Galleria Palatina

La Galleria è detta "Palatina" per il fatto di essere situata all’interno del "Palazzo" della famiglia regnante, l’imponente Palazzo Pitti, reggia dei Medici, dei Lorena ed infine dei Savoia.
La raccolta di dipinti, distribuita in sale sontuosamente decorate con stucchi e affreschi barocchi, è un prezioso esempio di galleria principesca di carattere privato. Alla Galleria sono annessi gli appartamenti monumentali che conservano l'arredamento del periodo in cui furono residenza dei re d’Italia di casa Savoia.

La Storia: all’inizio dell’Ottocento, i granduchi lorenesi decisero di riunire l’immensa collezione di dipinti raccolti nel XVII e XVIII secolo dagli ultimi Medici e di esporla nelle sale di rappresentanza del piano nobile del palazzo.
All’arricchimento contribuirono varie eredità ed acquisizioni al tempo del granduca Cosimo III e del figlio Gran Principe Ferdinando.
L’apertura al pubblico avvenne nel 1828 sotto il regno di Leopoldo II.

Le Collezioni: la Galleria illustra il gusto del collezionismo mediceo e lorenese sia nell'allestimento, ispirato ai principi decorativi e di rappresentanza di una galleria principesca, sia nella predilezione per l'arte del Cinquecento e del Seicento.
Qui si trova il nucleo più rilevante al mondo di opere di Raffaello e una ricca collezione di opere di scuola veneta tra cui numerosi capolavori di Tiziano.
Sono presenti opere dei maggiori artisti italiani ed europei del XVI e XVII secolo, tra cui Andrea del Sarto, Rosso Fiorentino, Pontormo, Bronzino, Tintoretto, Veronese, Caravaggio, Rubens, Van Dyck, Murillo e Ribera.

Le Opere di rilievo:
- Raffaello: Madonna del Granduca; Ritratti di Agnolo Doni e Maddalena Strozzi; Ritratto di donna "La Gravida"; Madonna del Baldacchino; Ritratto di Tommaso Inghirami; Ritratto di Donna "La Velata"; Madonna dell'Impannata; Madonna della Seggiola.
- Giorgione: Le tre età dell'uomo. - Tiziano: Concerto; Ritratto di Tommaso Mosti, Ritratto di Ippolito de' Medici; Maddalena; Ritratto di donna "La Bella"; Ritratto di uomo con occhi glauchi; Ritratto di Pietro Aretino.
- Rosso Fiorentino: Pala Dei.
- Caravaggio: Cupido Dormiente; Ritratto di Cavaliere di Malta.
- Artemisia Gentileschi: Maddalena; Juditta.
- P.P. Rubens: I quattro filosofi; le Tre Grazie; Le conseguenze della guerra.
- A. Van Dyck, Ritratto del Cardinal Bentivoglio.
- Antonio Canova: Venere Italica


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it