Indietro

Siena

Un tempo Siena rivaleggiava con Firenze per il dominio artistico e politico nel centro Italia. Camminando per le strade tortuose di questa città collinare, potrete apprezzare i frutti artistici di questa rivalità. Piazza del Campo è il cuore della città, dove ogni anno le contrade gareggiano nel "Palio", la corsa di cavalli che si svolge attorno al perimetro della piazza. Visitate l'adiacente Palazzo Pubblico, dove potrete ammirare gli affreschi di Simone Martini e Ambrosio Lorenzetti, prima di salire sul Campanile del Mangia per una vista panoramica della città e della campagna.

Basta una breve camminata per arrivare al Duomo a strisce verdi e bianche, con i suoi dipinti di Pinturicchio, le sculture di Bernini e il famoso "Pergamo", l’altare elevato scolpito da Nicola Pisano. Non perdetevi neppure l'altare multi-pannellare di Duccio, la Maestà, situato nelle mura abbandonate di quella che avrebbe dovuto essere la cattedrale più grande d'Italia. Non dimenticate di visitare il Museo dell'Opera Metropolitana che ospita uno dei più bei dipinti pannello del periodo proto-rinascimentale. Da non dimenticare di assaggiare il Panforte, uno dei dolci più tipici di Siena.


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it