Indietro

​Anno internazionale dell’infermiere, rinviate le celebrazioni

Ma ci saranno comunque tanti eventi on line. Massai, presidente di Opi Firenze Pistoia: «Gli infermieri a lavoro in questi giorni drammatici stanno scrivendo la storia»

Firenze, 28 aprile 2020 – A causa dell’emergenza Coronavirus, sono state rinviate le celebrazioni in programma per l’anno internazionale dell’infermiere e dell’infermiere pediatrico, nel bicentenario dalla nascita di Florence Nightingale. Sono in fase di programmazione comunque delle iniziative on line e sui canali social per la ricorrenza del 12 maggio.

«Questo, come indicato dall’Organizzazione mondiale della Sanità, è l’anno dell’infermiere, ci preparavamo a festeggiare il 12 maggio e mai ci saremmo aspettati di viverlo come sta accadendo – commenta Danilo Massai, presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche interprovinciale di Firenze - Pistoia -. L’assistenza infermieristica è una professione che, ora più di prima, richiede forza fisica, mentale ed emotiva. Gli infermieri a lavoro in questi giorni drammatici stanno scrivendo la storia, stanno combattendo in prima linea a costo della propria vita. La Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) – prosegue - indica che quella degli infermieri è la categoria sanitaria che conta il maggior numero di casi positivi: il 52% di tutti gli operatori contagiati. Un dato sconcertante. Celebreremo questa professione e l’impegno che la vede coinvolta nel 2020 come negli anni a venire, perché va valorizzata più di quanto sia stato fatto fino a ieri».


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it