Indietro

Attacco in Siria: sul palazzo della Regione sventola la bandiera della pace

Enrico Rossi: 'Si rischia escalation militare totale'

FIRENZE - Precipita la situazione in Siria e su Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione Toscana ed affacciato sulla centralissima piazza del Duomo, da qualche ora sventola la bandiera della pace, accanto al vessillo con il Pegaso, il tricolore e la stelle dell'Unione europea. A volerlo è stato il presidente della Toscana, Enrico Rossi. Nella notte infatti, alle tre ora italiana, è stato sferrato il primo attacco congiunto di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia: un raid mirato, hanno precisato dal Pentagono, contro tre obiettivi a Damasco e Homs, colpiti un centro di ricerca, un impianto di stoccaggio di armi chimiche e una seconda struttura nelle vicinanze, magazzino per altri equipaggiamenti. La risposta verbale della Russia non si è fatta attendere: "violazione del diritto internazionale e attacco alla sovranità siriana".

"Trump, insieme alla Francia e all'Inghilterra, stanotte ha attaccato con i missili la Siria. Russia e Iran dichiarano che 'ci saranno conseguenze'. Il Segretario dell'Onu Guterres aveva avvertito: 'Si rischia escalation militare totale'. Le soluzioni devono essere politiche e non militari. Si fermino subito i bombardamenti e l'ONU sia chiamata a svolgere il ruolo che le compete. Si deve lottare per la pace". Lo scrive su facebook Enrico Rossi, presidente regione Toscana.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it