Indietro

Europe Direct — rubrica a cura di Nicola Novelli

Big data: progetto finanziato dalla Ue per prevedere l’inquinamento del traffico

Tra le città interessate dal rilevamento c’è anche Livorno, dove mercoledì 12 febbraio è previsto un’iniziativa per illustrare i risultati fino ad oggi conseguiti

Le città sono oramai diventate una rete sterminata di sensori. Tutto viaggia in rete e i dati rimbalzano da un cellulare ad un semaforo intelligente o una telecamera che conta le auto che passano. Analizzare dunque questi dati può aiutare a progettare i quartieri di domani, è di sostegno nella programmazione della futura a mobilità ma può diventare anche uno strumento in più per monitorare la qualità dell’aria (che è legata indissolubilmente anche al traffico) e pensare dunque ad una mobilità più sostenibile.Di questo si occupa il progetto europeo Trafair “Understanding traffic flows to improve air quality”, capire i flussi di traffico per migliorare appunto la qualità dell’aria. Il progetto, che ha preso le mosse nel 2018, è confinanziato dal programma e fondo europeo “Connecting Europe Facility”: interessa le città di Zaragoza, Firenze, Modena, Santiago de Compostela, Livorno Pisa e farà tappa mercoledì 12 febbraio 2020 appunto a Livorno. Nella sala congressi del Cisternino di Città, Largo del Cisternino 13, gli esperti del Cnr, della Regione Toscana e dell’Università di Firenze e dell’Università di Modena-Reggio Emilia, capofila del progetto, presenteranno infatti i risultati della raccolta di informazioni e dati che è stata realizzata in città nel corso del 2019.I partner del progetto sono una decina, tutti italiani e spagnoli. L’obiettivo è definire entro il 2020 uno strumento innovativo capace di analizzare in modo puntuale, ma anche prevedere (incrociando i dati meteo), i livelli di inquinamento atmosferico attesi per via del traffico di auto, motorini, bus e camion. L’appuntamento di Livorno si inserisce all’interno delle iniziative previste per il Piano urbano della mobilità sostenibile dal Comune, che è partner nelle divulgazione e disseminazione di questa buona pratica assieme a Provincia di Livorno, Ufficio scolastico provinciale, Ordine degli ingegneri di Livorno e Ordine degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori della Provincia di Livorno .Il progetto “Trafair” - 2 milioni e 197 euro di budget totali, quota della Regione Toscana € 149.800 con un cofinanziamento di 37.450 euro - ha vinto a maggio del 2019 il “Premio PA Sostenibile”.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it