Indietro

Europe Direct — rubrica a cura di Nicola Novelli

Borgo S. Lorenzo: chiuso un primo bando con l'emanazione di una nuova misura

Il Presidente Gal Start Omoboni: Risorse importanti per lo sviluppo del territorio

Il GAL Start, agenzia di sviluppo locale di Mugello, Val di Sieve, Val di Bisenzio e Chianti Fiorentino, ha chiuso il bando dedicato alle imprese, che finanzia investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o nello sviluppo dei prodotti agricoli. Questo bando, che prevede un contributo massimo di 40.000€ per ogni progetto, ha visto la partecipazione di 43 aziende, delle quali 39 potenzialmente finanziabili, per un budget totale di 796.073,28 €. Il grande interesse manifestato da parte delle aziende, che evidenzia l’importanza del ruolo del GAL nei territori rurali, ha reso necessario un aumento consistente delle risorse inizialmente stanziate, che ha raddoppiato il budget messo a disposizione. Ben 28 domande sono state presentate nei comuni del Chianti fiorentino, mentre 8 domande sono state presentate in Mugello, per investimenti di maggior peso. Tre domande sono state presentate in Val di Sieve, per investimenti oltre i 120.000€.

Oltre alle imprese private, il GAL Start, primo Gruppo di Azione Locale ad aver emanato bandi della Programmazione 2014 – 2020 in Toscana, ha aperto un bando dedicato agli Enti pubblici, che beneficiano dei fondi messi a disposizione del GAL per interventi direttamente rivolti alla popolazione, come lo sviluppo di aree mercatali, sviluppo di servizi sociali, ristrutturazione di beni culturali, creazione di infrastrutture turistiche e ricreative. A quest’ultimo obiettivo è rivolto il bando per la misura 7.5, pubblicato l’11 aprile, che prevede, con una dotazione di 1.118.004,99€, un contributo a fondo perduto del 100% per 200.000€ di massimale diretto al sostegno di investimenti in strutture ricreative e di informazione turistica. Il bando resterà aperto fino al 10 luglio 2018: le domande possono essere presentate dagli Enti pubblici del territorio di competenza del GAL Start tramite il sistema ARTEA.

“Siamo orgogliosi -afferma il Presidente GAL START Paolo Omoboni – di essere il primo Gal ad aver emanato i bandi della programmazione 2014/2020, grazie anche alla competenza della struttura operativa. Lo sviluppo del territorio, che passa necessariamente dalle risorse che mettiamo a disposizione, non può aspettare. Si tratta di imprese che credono nel loro futuro e noi ci crediamo insieme a loro. Il numero delle aziende che hanno presentato i progetti ci dice quanta necessità ci sia e quanto sia importante il nostro lavoro. L’invito per gli Enti Locali è quello di cogliere la nuova opportunità del bando appena pubblicato”.

“Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per raggiungere questo risultato – afferma il Direttore Stefano Santarelli – abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma la strada è tracciata nel modo giusto fin dalla partenza. Le risorse messe a disposizione mediante i bandi che emaniamo sono linfa vitale per la crescita delle nostre aziende e rappresentano occasioni da non perdere per molteplici settori. Noi continueremo a lavorare affinché il territorio possa avvalersi di queste possibilità”.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it