Indietro

​Centri per l’impiego, in Toscana arriva la consulenza alle imprese

Iniziative avviate dalla Regione Toscana per rafforzare i collegamenti con il sistema produttivo toscano

Un settore nel caos a livello nazionale dopo la redistribuzione delle deleghe post Provincia. La Toscana si è posta come Modello sullo scacchiere nazionale e per questo era necessario inventarsi nuovi ambiti operativi, la scelta è caduta sulla materia delle consulenze, offerte fino a ieri da strutture ad hoc create da Camere di Commercio Associazioni di Categoria e Società private.
I Centri per l'impiego in Toscana dialogheranno con le aziende per informare chi il lavoro può offrirlo e non solo chi ne è alla ricerca.
Si tratta di una decisione giusta? Al momento non sembrano esserci reazioni da parte del mercato dei consulenti 'di mestiere' pubblici o privati, ma nel complesso mercato del lavoro più volte abbiamo assistito alla presentazione di eventi creati appositamente per formare i dirigenti di azienda ed i responsabili delle risorse umane al fine di far conoscere loro le opportunità fornite dai bandi e normative europee ad esempio, ma non solo, anche in tema di stage e tirocinio in azienda o alternanza scuola-lavoro ed ancora dell'esistenza di sgravi fiscali spettanti in caso di assunzione di lavoratori in mobilità o appartenenti a categorie definite "protette" o comunque più delicate da gestire sul mercato.
Il personale già presente nei Centri per l'impiego è opportunamente preparato per affrontare il tema? Serviranno nuovi profili e di conseguenza nuove assunzioni di specialisti in consulenza aziendale?

 I nuovi strumenti proposti dalla Regione Toscana sono: una newsletter mensile e un numero verde (800 904 504) per informare le imprese toscane nella ricerca di informazioni sulle misure di loro interesse in materia di mercato del lavoro.

L'obiettivo è di allargare il raggio operativo dei Centri per l'impiego, aggiungendo alle funzioni classiche di orientamento e intermediazione per chi cerca lavoro, un ruolo di informazione e consulenza per chi il lavoro può darlo.

"Il rafforzamento di questi servizi è un beneficio per l'intero mercato del lavoro - è il commento dell'assessore regionale a formazione e lavoro Cristina Grieco - Se l'impresa è a conoscenza delle misure, degli incentivi, e anche di come potervi accedere, non potranno che crescere anche le opportunità di lavoro".

"Questi servizi erogati alle imprese - prosegue la Grieco - renderanno i centri per l'impiego un nodo territoriale sempre più decisivo per tutte le politiche attive del lavoro, da una parte favorendo io servizi di orientamento e di intermediazione, dall'altra potenziando la capacità di risposta nei confronti sia degli utenti che del sistema delle imprese".

I principali servizi erogati alle imprese riguardano informazione e consulenza su incentivi, agevolazioni contributive e fiscali per le assunzioni di personale, il supporto all'azienda per la definizione delle caratteristiche e dei requisiti dei profili professionali richiesti, la promozione dei tirocinii, la collaborazione con le Amministrazioni pubbliche per gli adempimenti per la ricerca di personale.

La newsletter

Nei giorni scorsi è stato diffuso il primo numero della newsletter dedicata alle imprese: vi si possono trovare gli avvisi pubblici per il sostegno all'occupazione, le agevolazioni alle assunzioni nazionali e regionali e per particolari tipologie di lavoratori, le opportunità e incentivi per le imprese, aggiornamenti normativi. In evidenza anche notizie su eventi, iniziative e incontri informativi rivolti alle imprese presso i Centri per l'Impiego. La pubblicazione è a cadenza mensile.

Il numero verde

800 904 504: è questo il numero verde attivato dalla Regione Toscana per i servizi alle imprese per il lavoro, realizzato nell'ambito della rete regionale dei Centri per l'Impiego.
Il servizio, interamente gratuito è operativo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30.

Oltre a fornire informazioni sui servizi offerti alle imprese dai Centri per l'Impiego della Regione Toscana, offre informazione e consulenza su vari ambiti tematici relativi al mercato del lavoro, in particolare: comunicazioni obbligatorie relative ad assunzioni, cessazioni, rettifiche e proroghe, incentivi alle assunzioni regionali e nazionali, sgravi contributivi alle aziende, assunzioni di categorie protette, adempimenti per l'assunzione di cittadini comunitari, neocomunitari ed extracomunitari, tutela della maternità e paternità e del lavoratore, tirocini curriculari e extracurriculari, ammortizzatori sociali.

La sperimentazione toscana sarà sicuramente seguita dalle altre regioni italiane che nei mesi scorsi sono intervenute sul tema della proroga dei contratti di lavoro per gli ex dipendenti e sulla rimodulazione dei servizi forniti dagli ex centri per l'impiego che oggi si confrontano con un panorama economico profondamente cambiato dove al raccoglitore ad anelli lasciato sul bancone a disposizione dei candidati si sono sostituite piattaforme di ricerca e selezione ad iniziare da LinkedIn.


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it