Indietro

Come scegliere il fondotinta giusto in base al sottotono della pelle?

Gli addetti alle vendite dei beauty store fiorentini ce lo possono confermare: il fondotinta è il nemico/amico di ogni donna. Ecco perché.

I prodotti esposti nelle numerose profumerie di Firenze ce lo dimostrano: esistono centinaia di fondotinta in commercio. Diverse sfumature, diverse texture, diverse formulazioni che promettono una durata superiore, una pelle levigata e una massima coprenza. Come ci testimonia Curamos, rimedi naturali, il mercato del make up è in continua evoluzione e, grazie a ritrovati sempre più innovativi, che sfruttano le conoscenze nei campi della medicina e della biologia, i fondotinta di ultima generazione hanno una sorprendente capacità di durata e prestazioni altamente preformanti, anche sotto il calore dei riflettori e nell'arco di una giornata intera. Ecco come scegliere il fondotinta giusto tra i tanti a disposizione.

Valutare le esigenze della pelle
Ciascuna pelle reagisce ai prodotti cosmetici in maniera differente. Una decisione all'apparenza banale come scegliere il fondotinta, è in realtà più complessa di quanto ci si aspetterebbe: bisogna infatti tenere in considerazione tre fattori principali: le condizioni della pelle, l'effetto desiderato, e non ultimo, il budget per l'acquisto. I fondotinta infatti vanno da un range di prezzo di pochi euro a quello di centinaia di euro. 

Come scegliere il fondotinta per una pelle grassa, ad esempio? 
Sicuramente sarà opportuno orientarsi su un fondotinta leggero e non comedogeno, con formulazioni speciali sebonormalizzanti o astringenti, e ingredienti naturali. Per una pelle secca invece si può optare per un fondotinta idratante, contenente elementi nutritivi e dalla texture meno secca. Ma esistono esigenze che vanno oltre la tipologia di pelle: per esempio la necessità di coprire cicatrici estese, bruciature e angiomi. Per chi ha questa particolare esigenza, esistono fondotinta che garantiscono una coprenza estrema e una tenuta impeccabile per tutta la giornata. Si tratta di prodotti che possono "cambiare" la vita di tantissime persone perché, riuscendo a coprire i segni delle cicatrici, fanno in modo che chi li utilizza recuperi autostima e sicurezza. Si tratta fondotinta speciali che vengono usati anche come base per il trucco, ma che, poiché la texture sulla pelle risulta secca e non molto confortevole, è bene utilizzare in accompagnamento a trattamenti idratanti adeguati.

Le tonalità del fondotinta
Ciascun brand produttore realizza per ogni serie una gamma di colori diversa e molto varia. Spesso è difficile trovare un colore veramente adatto. Come scegliere il fondotinta è un argomento di discussione in numerosi forum che trattano armocromia e beauty: ogni persona ha un suo tipico e personale abbinamento di colori. È necessario, prima di tutto, identificare il sottotono: si tratta di una pelle tendente al rosa o al giallo? Presenta sottotoni blu o verdi? È una pelle scura? In base a queste risposte è possibile identificare un fondotinta adatto. Non è raro infatti, incontrare persone dall'incarnato rosato che applicano fondotinta per sottotoni gialli, ottenendo il classico e famigerato effetto "maschera arancione". 

Come scegliere, quindi, il fondotinta adatto? In sintesi, basandosi sulla pelle del collo, non del viso, e cercando di identificare il proprio sottotono.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it