Indietro

Coronavirus: maturità 2020 senza commissari esterni

L'annuncio del ministro Azzolina: saranno i professori degli studenti a giudicarli, solo il presidente di commissione con ogni probabilità sarà esterno. Tempi e modi da definire: dipenderà dall'evolversi dell'emergenza sanitaria

L'emergenza Coronavirus non farà saltare gli esami di maturità: il governo e le autorità preposte alla didattica stanno predisponendo l'esame di maturità 2020 che secondo quanto detto oggi dalla ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina con ogni probabilità non avrà commissari esterni: da fuori istituto ci sarà solo il presidente. Saranno i professori di ciascun candidato a fare domande ai maturandi e a valutarli assieme al presidente di commissione. "I docenti, gli studenti e le loro famiglie saranno messi nelle condizioni migliori per svolgere un esame di maturità serio e riceveranno tutte le informazioni in merito alle modalità che saranno adottate, non appena avremo un quadro anche temporale più definito", ha detto Azzolina, rispondendo al Question Time alla Camera


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it