Indietro

Dal terremoto alle vacanze: benvenuti bimbi

Cisom e Esercito Italiano insieme per le vacanze di piccoli provenienti dalle zone del terremoto. Ieri presentato il progetto presso la base logistica

MARINA DI CECINA (LIVORNO) — Sole, mare, animazione per strappare sorrisi. Sono momenti di relax quelli di cui stanno godendo i primi 10 giovani umbri, fascia d'età 13-14 anni, che sono ospitati a Marina di Cecina (Livorno) presso la struttura dell'Esercito Italiano. Il progetto è coordinato dal Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta (CISOM) che peraltro, per la possibile fragilità emotiva dei minori, ha messo a disposizione n. 4 psicologi che stanno seguendo tutte le attività. La seconda decina, fascia d'età 16-18, sostituirà la prima a partire da sabato 12 agosto 2017.

Per sottolineare la significatività dell'evento, ieri si è tenuta una cerimonia di saluto. A margine della mattinata, dichiarazioni da tutte le parti coinvolte.

In particolare, il Tenente Colonnello Iannaccone ha evidenziato: “l'Esercito Italiano accoglie con grande piacere questi ragazzi che hanno passato momenti difficili. Il loro entusiasmo è fattore di arricchimento per noi militari ed, in generale, per tutti gli ospiti della base. Colgo l'occasione per ringraziare lo Stato Maggiore dell'Esercito - Reparto Affari Generali che si è attivato immediatamente per metterci nelle condizioni di offrire la migliore collaborazione possibile”.

Per il CISOM, Pier Paolo Sardi, capo raggruppamento toscana ha evidenziato: “Per il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta questa attività è la naturale continuazione di un percorso di assistenza e supporto della popolazione colpita dal sisma”.

Conclusione affidata alle parole del primo cittadino di Cecina, Samuele Lippi: ”è un'esperienza molto positiva perché coinvolge realtà di volontariato e istituzioni che lavorano al fine di garantire momenti di solidarietà e umanità”.

La collaborazione tra Cisom e Forza Armata ha avuto inizio già quattro anni fa con il sostegno rivolto a bimbi bielorussi anche se il progetto è nato precedentemente sviluppandosi presso le località di Tarquinia e Campiglia Marittima e garantendo la permanenza, temporanea in Italia, di un totale di circa 250 bambini di età compresa tra gli 8 e i 14 anni. L'innovazione per il 2017 è stata quella di affiancare ai suddetti piccoli quelli provenienti dall'area di cratere del terremoto che ha colpito recentemente il centro Italia insieme a soggetti segnalati dai servizi sociali del comune di Cecina che patrocina l'evento.

Oltre all'attività balneare corsi di vela presso il circolo velico La Vela ed attività ludico ricreative presso l'Acqua Village di Cecina ed il Cavallino Matto di Donoratico.

Fotogallery


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it