Indietro

L'Avvocato Risponde — rubrica a cura di Roberto Visciola

Dentista, problemi post operatori: l'avv Visciola spiega cosa fare

La lettrice lamenta non solo la mancata soluzione del problema, ma anche effetti collaterali che richiedono una specifica perizia

Gent.mo Avvocato,
qualche anno fa ho iniziato un trattamento ortodontico per risolvere un problema di malocclusione.
Una volta tolto l'apparecchio, mi sono accorta che il problema di malocclusione è rimasto, oltre a lamentare problemi di cervicale, che prima non avevo. Posso chiedere i danni?


Gentile Signora,
come in tutti i casi di responsabilità medica, occorre verificare – per poter chiedere un risarcimento dei danni – se vi siano i presupposti scientifici, oltre che giuridici.
I margini di manovra per un avvocato sono, infatti, inscindibilmente collegati alla sussistenza dei presupposti scientifici, ovvero alla possibilità di imputare una responsabilità contrattuale a titolo di dolo o colpa.
Nel caso di specie, è stato effettuato un trattamento ortodontico per risolvere un problema di malocclusione.

Orbene, non tutte le malocclusioni sono risolvibili appieno con un trattamento ortodontico e dunque andrebbe valutato, nel caso di specie, se la malocclusione sia quantomeno migliorata e quale sia il livello di miglioramento, per comprendere se il trattamento abbia giovato o meno e se tali giovamenti siano stati in linea con quelli prevedibili per un tale tipo di trattamento.
Sarebbe doveroso un raffronto di radiografie, prima e dopo il trattamento, per individuare eventuali responsabilità a carico del medico.

Per quanto attiene ai problemi di cervicale, anche in questo caso andrebbe valutato se siano dipendenti o meno dal trattamento e imputabili a titolo di colpa al medico stesso.
Le consiglio pertanto di farsi assistere da un legale, al fine di valutare – con l'aiuto di un perito - la sussistenza dei presupposti per poter chiedere un risarcimento del danno.

L'Avvocato Risponde — rubrica a cura di Roberto Visciola

Roberto Visciola

Roberto Visciola — Avvocato in Firenze, laureato col massimo dei voti e lode, socio fondatore dell'Unione nazionale avvocati per la mediazione, è autore di libri e pubblicazioni con importanti case editrici e riviste di settore, quali Cedam, Italia Oggi, Giustizia Civile, Gazzetta Notarile, Nuova Giuridica, Nuova Rassegna e Altalex. Svolge attività di consulenza e assistenza giudiziale e stragiudiziale principalmente nei settori del diritto amministrativo e civile, prediligendo i sistemi di ADR, quali mediazione e negoziazione assistita.

E-mail: robertovisciola@gmail.com


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it