Indietro

Droga in Mugello: eroina contenuta in ovuli ingeriti dagli spacciatori

​I Carabinieri della Stazione di Scarperia hanno tratto in arresto due giovani nigeriani per detenzione ai fini di spaccio

 Il tutto ha avuto inizio nel corso di uno dei tanti servizi di controllo del territorio dei carabinieri mugellani, operato nel primo pomeriggio dalla pattuglia di Scarperia, nel comune di Scarperia e San Piero, in corrispondenza della fermata dell’autobus proveniente da Firenze.

Quando i militari hanno deciso di controllare due giovani nigeriani in arrivo con l’autobus da Firenze, il loro atteggiamento ha destato subito sospetto e l’elevata ed ingiustificata quantità di denaro che avevano al seguito, oltre 1000 euro, ha fatto ritenere ai militari particolarmente necessario effettuare più approfonditi accertamenti.
Solo nel tardo pomeriggio, attraverso gli esami radiografici fatti fare dai Carabinieri ai due stranieri presso l’ospedale di Borgo San Lorenzo, e successivamente presso la Compagnia di Borgo San Lorenzo, è stato possibile accertare che stavano trasportando, nel loro intestino, 21 ovuli termosaldati contenenti eroina, per un quantitativo totale di 239 gr. della pericolosa sostanza stupefacente.

Un 31enne della Nigeria, ospite in un centro di accoglienza dell’empolese e ed un coetaneo in Italia senza fissa dimora, sono stati tratti in arresto e tradotti al carcere di Sollicciano.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it