Indietro

E’ morta Donatella Carmi, Vice Presidente della Fondazione CR Firenze

Il Presidente Salvadori: “Abbiamo perso una grande donna e una cara amica”. Il cordoglio del sindaco, della vicesindaca Giachi e dell’assessore alla cultura. Era da sempre impegnata ad accompagnare al lutto malati e familiari, in qualità di fondatrice di File

E' morta nella notte, dopo una lunga malattia, Donatella Carmi Bartolozzi, Vice Presidente di Fondazione CR Firenze. Aveva 71 anni. Era presidente della Fondazione italiana di Leniterapia, da lei stessa fondata nel 2002.

Donatella Carmi è nata il 10 agosto 1949, figlia di Alberto, fondatore della allora Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Nel 2004 è entrata nel Comitato di Indirizzo della Fondazione CR Firenze; nel 2010 è passata nel Consiglio di Amministrazione e nel 2013 è stata nominata Vice Presidente. Era sposata col noto antiquario fiorentino Massimo Bartolozzi con cui ha avuto due figlie Benedetta e Francesca che le hanno dato quattro nipoti da lei tanto adorati. Circa 30 anni fa ha iniziato la sua attività di volontaria nel CAMO della Lega Tumori di Firenze assistendo a domicilio i pazienti oncologici ed entrando nelle problematiche legate alla cura delle malattie gravi e del fine della vita. Da questa esperienza è nato il suo forte impegno perché le cure palliative che allora erano state avviate da un gruppo di anestesisti del servizio pubblico venissero estese ad un pubblico più ampio e si radicassero nella nostra città. Così è nata la Fondazione Italiana di Leniterapia che ha avuto, nella fase iniziale, il determinante sostegno economico di Wanda Ferragamo e di altri soci che Donatella trovò tra le sue amicizie. Una esperienza allora all'avanguardia in questo ambito che è oggi riconosciuta come un modello a livello nazionale. In questi ultimi 20 anni la vita di Donatella Carmi si è divisa equamente tra gli impegni familiari e quelli delle due fondazioni cui apparteneva. Il suo impegno si è anche esteso all’ ambito educativo, culturale (da oltre un anno era diventata Consigliere della Fondazione Palazzo Strozzi) sociale e per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone detenute. A Donatella si devono 2 manifestazioni che tanto successo hanno riscosso nella nostra città quali il ciclo di incontri “Sulla Scia dei giorni” e “L’Eredità delle Donne” insieme alla pubblicazione di alcuni libri per i ragazzi più giovani sul tema della gentilezza.

''Sono e siamo tutti - ha dichiarato il Presidente di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori - profondamente addolorati. Abbiamo perso una grande donna e una cara amica. Crediamo che il miglior modo per onorarne la memoria sia dedicarle la prossima edizione del festival 'L'Eredità delle Donne' che sta per cominciare e che lei ha fortemente voluto e a cui ha destinato tante energie''.

“Con grande dispiacere apprendo della scomparsa della cara Donatella, da anni figura centrale della vita e della cultura cittadina, presenza discreta ma essenziale della Fondazione CR Firenze”. Lo afferma il sindaco Dario Nardella alla notizia della morte di Donatella Carmi Bartolozzi, vice presidente della Fondazione. “Proprio due giorni fa - continua il sindaco - abbiamo presentato la terza edizione del Festival Eredità delle donne, al quale lei aveva lavorato appassionatamente fino all’ultimo. Per questo ci associamo alla proposta del presidente Luigi Salvadori di dedicarle la prossima edizione che si aprirà a Firenze tra pochi giorni”.

“Donatella era una persona innamorata del proprio lavoro e della cultura - sottolinea l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi - e ci piace ricordarla proprio attraverso il suo operato, quel festival dedicato alle figure femminili più influenti della storia contemporanea che in lei aveva trovato una straordinaria ed efficientissima promotrice e che, malgrado la pandemia, ancora una volta e anche grazie al suo coraggio, potremo far svolgere nella nostra città”.

"Di Donatella mi piace ricordare la forza vitale incredibile. Ha saputo trasformare il dolore, la perdita di una figlia e la sua sofferenza personale, in energia purissima che ha riversato sulla città, la sua Firenze, e su ciascuno di noi attraverso la sua amata Fondazione italiana di leniterapia, e l’impegno nella Fondazione Cr Firenze". Lo dichiara la vicesindaca Cristina Giachi. "Il privilegio di averla avuta amica e di aver condiviso con lei parole e pensieri è un dono che porterò sempre con me - continua Giachi -. Sono vicina personalmente e come vicesindaca a Massimo, a Francesca e agli adorati nipoti figli di Benedetta".

I volontari e gli operatori di File si stringono ai familiari di Donatella con le più sentite condoglianze: "Ci impegneremo tutti – hanno detto - a proseguire quanto da lei avviato, facendo tesoro dei suoi insegnamenti e della sua testimonianza”

Donatella Carmi, in questi 18 anni di attività a File, è sempre stata in prima linea nell’assistenza alle persone malate croniche, affinché fosse loro garantito il diritto alle cure palliative, il diritto a non soffrire, non solo durante il fine vita, uno dei momenti più difficili che una persona si trova ad affrontare, ma anche nelle fasi precoci di una malattia inguaribile. Ogni giorno dal 2002, File si prende cura non soltanto del malato cronico in fase avanzata o terminale, ma supporta anche la sua famiglia nel percorso di malattia e nella difficile fase successiva alla perdita. Le équipe sanitarie ed i volontari assistono persone con una malattia inguaribile, sia di tipo oncologico che non oncologico, ne tutelano la dignità e la qualità della vita, rispondendo non solo ad esigenze sanitarie complesse ma anche a bisogni psicologici, relazionali, spirituali. Alla base dell’assistenza, infatti, c’è un percorso di accompagnamento umano della persona malata e di coloro che le stanno vicino, per sostenerli senza mai farli sentire abbandonati.

Il servizio di cure palliative/leniterapia offre tutto questo a domicilio, in hospice, negli ospedali dell’Azienda Usl Toscan Centro e all’interno delle residenze sanitarie assistenziali del territorio. Il servizio è attivo nelle Città di Firenze e Prato e nelle rispettive province, dal Mugello al Chianti Fiorentino, da Vernio a Poggio a Caiano. In pratica, oltre 50 comuni del territorio.

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it