Indietro

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Empoli vs Carpi 1-0. Decide il rigore messo a segno da Donnarumma al 40'.

L'Empoli torna a vincere dopo due pareggi, ma soprattutto davanti al proprio pubblico. Al Carpi, nonostante vada alla ricerca del pareggio per tutta la ripresa, manca quel quid utile per poter far male.

In avvio di gara sono evidenti i ritmi molto alti con l'Empoli che si propone subito in maniera aggressiva a cui rispondono non da meno gli uomini di Calabro. Al 5' Mbakogu, l'uomo più pericoloso del Carpi, mette il pallone in mezzo per la sponda di Nzola che serve Pachonik, che va al tiro ma colpisce colpendo male la sfera, andandosi a perdere sul fondo. Poco dopo i padroni di casa provano ad impensierire Colombi con Romagnoli che prova a rimettere il pallone in mezzo per Caputo che non ce la fa però ad impattare la sfera. La gara prosegue su un ritmo uguale per entrambe le squadre le cui azioni offensive difficilmente si concretizzano in occasioni da gol per entrambe, anche se Simic, al 25', con un traversone pesca Donnarumma che di testa impegna non poco Colombi, bravo a rifugiarsi in calcio d'angolo.A quel punto sembra svegliarsi anche il Carpi con con Brosco che servito da Nzola manca il bersaglio con un colpo di testa. I ragazzi di Vivarini rispondono al 38' con Krunic che, servito in modo perfetto da Caputo, sfiora il palo alla destra di Colombi che sembrava sulla traettoria del pallone. Al 40' l'arbitro Serra assegna un calcio di rigore all'Empoli per l'intervento falloso di Poli su Donnarumma all'interno dell'area che lo stesso Donnarumma realizza in modo impeccabile. Finaled primo tempo: Empoli 1 Carpi 0.

Ad inizio ripresa Calabro sostituisce Belloni al posto di Saber che era uscito nel primo tempo un pò malconcio. Appare subito chiaro, in questa prima frazione di gioco, quanto gli ospiti vadano a caccia del pareggio ma che i padroni di casa già al 54' potrebbero siglare il 2-0 con il contropiede di Caputo fermato da Colombi. Comunque, nonostante questo, gli uomini di Calabro sono pienamente in partita e non hanno alcuna di intenzione di sottrarsi alla lotta, anche se con pochi esiti. Solamente al 69' Mbakogu riesce ad imporsi sulla fascia sinistra mettendo un pallone interessante sui piedi di Nzola che non riesce ad impattare nel migliore dei modi, forse complice la stanchezza tanto che Calabro si decide a sostituirlo con Malcore.

Nella fase conclusiva del match il Carpi aumenta la pressione nella trequarti dell'Empoli che riescono a contenere le verticalizzazioni degli avversari tanto da impedirgli di arrivare nei pressi di Provedel facendolo respirare. Anche nel recupero non è accaduto niente di rilevante e l'arbitro Serra al 94' l'arbitro Serra manda tutti negli spogliatoi.

L'Empoli dopo due pareggi torna alla vittoria ma, soprattutto davanti al proprio pubblico. L'Empoli affronterà nella prossima gara, in trasferta, la Cremonese dove ritroverà Daniele Croce, ancora ben impresso nella memoria dei tifosi azzurri.


Marcatori: 43' Donnarumma rig.

Empoli (3-5-2): Provedel; Simic, Romagnoli, Veseli; Di Lorenzo, Lollo (63' Zajc), Bennacer, Krunic, Pasqual; Caputo (90' Ninkovic), Donnarumma (79' Castagnetti). All. Vivarini.

Carpi (3-5-2): Colombi; Sabbione, Brosco, Poli; Pachonik, Verna, Giorico (62' Saric), Hraiech (46' Belloni), Pasciuti; N'Zola (72' Malcore), Mbakogu. All. Calabro.

Arbitro: Serra di Torino

Ammoniti: 43' Poli (C), 78' Di Lorenzo (E), 87' Pasciuti (C)

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it