Indietro

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Empoli vs Palermo 4 - 0 . Successo dell'Empoli sulla capolista Palermo. Caputo tre volte in gol.

A​l Carlo Castellani di Empoli arriva il Palermo, la capolista. L'Empoli non perde da nove partite (cinque vittorie) mentre il Palermo non perde da otto turni durante i quali ha registrato 18 punti. Dirige l'incontro l'arbitro La Penna di Roma coadiuvato dai segnalinee Colella e Rossi, come quarto uomo, il signor di D'Apice.

Parliamo della gara.

In un clima rigorosamente invernale con pioggia e vento si affrontano Empoli e Palermo. Nei primi dieci minuti le due squadre si studiano a vicenda anche se la prima azione, degna di nota, si ha al 6' qaundo Pasqual cerca Donnarumma che , però, viene anticipato da Bellusci che spazza via la sfera. Poco dopo l'Empoli recrimina per un presunto calcio di rigore su Zajc caduto in area di rigore sugli sviluppi di un calcio d'angolo, che l'arbitro non concede.

Nonostante questo i padroni di casa riescono ad andare in vantaggio (11') grazie ad un'azione che parte dalla fascia destra con Pasqual che libera il tiro costringendo il portiere rosa-nero alla respinta, non proprio impeccabile, su cui Brighi si avventa a ribadire il pallone in rete con la porta spalancata.Il Palermo si ritrova ad inseguire provando ad alzare il baricentro cercando di mettere in difficoltà la difesa avversaria tanto che al 25' Maietta, con un retropassaggio avversario, complica la vita a Gabriel e quattro minuti più tardi su calcio d'angolo Nestorovski di testa sfiora il pari. Il Palermo continua ad attaccare anche se i suoi giocatori non riescono a rendersi veramente pericolosi dalle parti di Gabriel, Nel frattempo Caputo in contropiede sigla il doppio vantaggio per l'Empoli che segna così il suo 17° gol in campionato. Il primo tempo si chiude sul risultato di Empoli 2 Palermo 0.

In avvio di ripresa l'Empoli sembra il Palermo, che deve recuperare 2 gol. Caputo si invola verso la porta tanto che Posavez è costretto ad uscire il cui intervento fa sbattere la palla sulle gambe di Bellusci che rischia un clamoroso autogol. Ma di lì a poco arriva la terza rete dell'Empoli ed è ancora Caputo a depositarla in rete, alle spalle di Posavec (51'). Dopo pochi minuti, al 54', Nestorovski batte una punizione molto insidiosa, ma trova Gabriel posizionato bene in mezzo ai pali chiudendogli ogni possibilità.

L'Empoli continua ad attaccare. Donnarumma ci prova al 65' ma, trovatosi solo davanti a Posavec, non riesce a finalizzare. Il Palermo ci prova con Moreo sugli sviluppi di un calcio d'angolo ed un minuti più tardi Bennacer nega 1- 3 a Nestorovski grazie ad fatale salvataggio sulla linea. All'82' all'Empoli si apre la possibilità di fare il quarto gol procurandosi un calcio di rigore per l'intervento falloso di Dawidowicz ai danni di Caputo all'interno dell'area e che lo stesso Caputo realizza. All'89 brivido per la porta di Gabriel. Di Lorenzo rischia l'autogol mettendo il pallone in calcio d'angolo. In un primo momento il direttore di gara concede tre minuti di recupero ma dopo un rapido consulto con le due panchine decide di mandare tutti negli spogliatoi allo scadere del novantesimo.

Risultato finale: Empoli 4 Palermo 0.

In conferenza stampa pre-gara avevo chiesto a mister Adreazzoli che squadra fosse diventata l'Empoli dopo le operazioni del mercato di gennaio.

La sua risposta è stata in tal senso: "Non devo dirlo io ma il giudizio deve essere degli altri. E' l'Empoli che io avevo in testa e che avrei voluto. Onestamente l'ho trovato anche in anticipo rispetto ai tempi che mi ero dato e questo è il frutto della disponibilità dei ragazzi."

Non so cosa diranno gli altri, personalmente posso dire che l'Empoli ha aggiunto una tessera utile per il puzzle che si chiama promozione diretta in serie A ed in modo anche eclatante, battendo il Palermo, la capolista.

EMPOLI (4-3-1-2): Gabriel; Di Lorenzo, Veseli, Maietta, Pasqual; Bennacer, Castagnetti, Brighi (83´ Lollo); Zajc (81´ Luperto); Caputo, Donnarumma . All. Andreazzoli A disposizione: Giacomel; Polvani, Untersee, Imperiale, Traore, Rodriguez, Ninkovic
PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Dawidowicz, Struna, Bellusci; Szyminski (65´ Gnahorè), Coronado (72´ Rolando), Jajalo, Chochev (55´ Moreo), Aleesami; Trajkovski; Nestorovski. All. Tedino
A disposizione: Maniero, Pomini, Accardi, Rajkovic, Fiore, Rolando, Fiordilino, Murawski, Balogh, La Gumina
ARBITRO: Federico La Penna di Roma 1 (Colella-Rossi; D´Apice)
MARCATORI: 12´ Brighi, 45´, 51´, 82´(r) Caputo
AMMONITI: Struna, Veseli, Rolando

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it