Indietro

Europe Direct — rubrica a cura di Europe Direct Firenze

Erasmus Mundus: due città toscane nel progetto

Lanciato per la prima volta nel 2004, dieci anni dopo ha rilevato un numero maggiore di adesioni, quando è entrato a far parte del programma Erasmus+

Circa 1300 studenti quest'anno beneficeranno di borse di studio finanziate dall'UE per partecipare a un master congiunto Erasmus Mundus in autunno. Ma in cosa consiste il programma?

Il programma si delinea in più azioni; si passa da corsi congiunti di secondo ciclo con borse di studio per la frequenza dei corsi master, a corsi congiunti di dottorato con borse di ricerca per candidati dottorali, ma anche a progetti di sostegno alla mobilità individuale e infine a progetti per il sostegno a iniziative e progetti di natura transnazionale per migliorare l'immagine e la visibilità dell'istruzione superiore europea nel mondo.

Questo tipo di programma è stato lanciato per la prima volta nel 2004, ma è solo dieci anni dopo, quando è entrato a far parte del programma Erasmus+, che ha rilevato un numero maggiore di adesioni: si è passati da 140 studenti per soli 19 programmi a 21 000 studenti che hanno beneficiato di una borsa.

Il 2017 prevede poi un ulteriore aumento di programmi master, circa quaranta, così da ampliare la scelta nella prossima tornata di selezioni: gli studenti che hanno il desiderio di partire per l'autunno 2018 dovranno presentare domanda dall'ottobre 2017 al gennaio 2018.

Grazie a questo progetto gli studenti avranno modo di frequentare due o più istituti di istruzione superiore per la durata di due anni e conseguire quindi un doppio titolo o un titolo congiunto e attraverso le borse di studio potranno coprire tutti i costi dei loro programmi di studio.

I master congiunti Erasmus Mundus sono programmi di studio pienamente integrati, offerti da un consorzio di almeno tre (o più, nella maggior parte dei casi) istituti di istruzione superiore e quasi un terzo dei programmi comprende istituzioni di paesi partner di tutti e sei i continenti.

Inoltre il modo in cui gli studenti si spostano durante il master è una caratteristica unica di Erasmus Mundus e riflette la piena integrazione del corso in tutto il consorzio, dove viene impartito secondo le stesse modalità.

Tra i progetti di Erasmus Mundus ricordiamo Tropimundo, un master in Biodiversità ed Ecosistemi Tropicali che coinvolge diversi consorzi nel mondo, tra cui l'Università degli studi di Firenze.

Il programma è finalizzato al conseguimento della piena integrazione dei risultati dell'apprendimento, qualunque sia la meta scelta dagli studenti. Tropimundo pone l'accento su 4 tipi di ecosistemi: foreste pluviali, foreste di mangrovie, praterie e barriere coralline. I metodi di insegnamento ruotano attorno a lezioni frontali, l'utilizzo di audio e di video, lavori pratici ed escursioni, tanto che un semestre dei due anni di master viene passato in aree tropicali.

Il consorzio è composto da cinque istituti europei e quattro non-europei che fanno parte dei paesi partner. Ogni percorso del master costituisce così un'unica combinazione di corsi e competenze, a partire dalla ricerca sul campo fino alla specializzazione e alla tesi.

Per quest'anno la scadenza del bando è fissata al 30 giugno 2017.

Per la candidatura: http://www.tropimundo.eu/#application

Ma Firenze non è l'unica città toscana ad essere coinvolta nel progetto Erasmus Mundus, poiché all'interno del Master in Sviluppo Rurale del progetto si inserisce anche l'università di Pisa. Il corso, focalizzato su aspetti socio-economici e istituzionali, offre agli studenti di diventare degli esperti internazionali nell'ambito dello sviluppo rurale nella sua diversità di approcci e impieghi.

Per la candidatura: http://www.imrd.ugent.be/index.asp?p=2121&a=2121

Europe Direct — rubrica a cura di Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze — Centro di comunicazione ed informazione dell'Unione europea attivo nel Comune di Firenze dal 1999: www.edfirenze.eu

E-mail: europedirect@comune.fi.it


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it