Indietro

Gli italiani e il sogno milionario

​Anche se siamo ben lontani dai dati registrati nella penisola nel corso degli anni ’80 e ’90, l’Italia sembra essere ancora oggi un Paese che ama giocare alla lotteria e ai giochi di fortuna più in generale.

Infatti, si gioca tanto e spesso anche nel 2018, come fosse diventata un’abitudine, un po’ come il caffè al bar prima di andare al lavoro. Forse molti, pur giocando, hanno perso la speranza e non si aspettano di vincere il jackpot, ma aspettare il giorno dell’estrazione è sempre un’emozione unica. E poi ogni tanto qualche bella soddisfazione arriva ed il biglietto vincente può essere proprio il tuo!
Per scegliere le combinazioni, c’è chi si affida alla numerologia, chi a strategie affinate da anni di esperienza, chi sceglie di giocare date importanti della propria vita o semplicemente usa numeri casuali e mai gli stessi. Diversi metodi ma un unico obiettivo: vincere il ricco montepremi. Non si tratta solo di “soldi”; in ballo c’è molto di più. Molte persone vedono la possibile vincita come un trampolino di lancio, una possibilità concreta per riscattarsi e realizzare i propri progetti. È per questo che la lotteria è a tutti gli effetti un gioco senza tempo che continuerà ad esistere ed essere parte della vita dell’uomo.
Come dicevamo poc’anzi, sebbene le probabilità di vincere non siano così alte, ogni tanto la dea Fortuna gioca a nostro favore. Ed è quello che è accaduto in Toscana all’inizio di questo 2018. 

Caso Toscana: 5 premi da 50.000 euro con Lotteria Italia
Forse non è sempre vero che la fortuna aiuta gli audaci ma senza dubbio questa volta ha dato una mano a 5 giocatori toscani per la tradizionale estrazione del 6 gennaio. Questi biglietti vincenti appartenenti alla seconda categoria sono infatti stati venduti rispettivamente due a Firenze, uno a Reggello (FI), uno a Altopascio (LU) e uno a Serravalle Pistoiese (PT). 

La diffusione del gioco d’azzardo in Italia
Quando si parla del fenomeno del gioco d'azzardo, occorre fare riferimento anche alle modalità esistenti in questo campo. Il cosiddetto settore del gambling in Italia ha diversi canali che attirano l'interesse dei giocatori italiani per l'azzardo. Sicuramente un ruolo importante è ricoperto dalle slot machine e videolottery che da sole raccolgono quasi il 50% dei soldi spesi dagli italiani al gioco, pari a più di 40 miliardi di euro, secondo un'indagine del Ministero dell'Economia per il 2015. Seguono poi i giochi con le carte (circa 12 miliardi di euro) e i diversi gratta e vinci e lotterie con circa 9 miliardi di euro. In Italia la diffusione delle sole slot machine è quantificata sui 418 mila esemplari. Le città più fornite sono quelle più grandi come Roma, Milano e Napoli; tuttavia ci sono anche centri più piccoli e con minore densità demografica dove il numero è molto alto, come Brescia o Salerno. Degne di nota sono anche le statistiche che riguardano il capoluogo fiorentino.
A Firenze città il numero dei punti gioco è molto superiore alla media; si è calcolato infatti che in Toscana c'è un “punto gioco” ogni 1,5 km quadrati, mentre a Firenze ce ne sono 4 ogni km quadrato. Pare inoltre che ogni fiorentino, considerando la totalità della popolazione, giochi in media in slot machines e videolottery 1.600 euro l'anno, il 6% in più della media nazionale (1.500 euro pro capite). Di fronte a questi dati è evidente che i guadagni sia dello Stato che dei locali che scelgono di offrire la possibilità di giocare, supera complessivamente gli 88 miliardi di euro, al netto delle vincite. Ma c’è di più: il risultato di uno studio di Avviso Pubblico, realizzato a partire dai dati che riguardano il gioco d’azzardo in Italia, evidenzia come la spesa complessiva delle principali tipologie di giochi ammonti ai 15 miliardi e 800 milioni di euro in 18 mesi (dal primo gennaio 2016 al 30 giugno 2017). Cifre senza dubbio considerevoli. 

Il futuro delle lotterie
Chi può dire di non aver mai giocato una schedina al bar o perlomeno di aver tentato la sorte con un gratta e vinci? È una pratica abbastanza comune; sempre più diffuso è comunque anche il gioco online. Si sa, bisogna prestare attenzione per evitare di incorrere in truffe, ma d’altro canto, oggigiorno esistono diversi siti certificati e sicuri che forniscono questo tipo di servizio, permettendoci di giocare alle lotterie non sono nazionali, ma di tutto il mondo. Fino a non molto tempo fa si poteva partecipare ad un’estrazione solo ed esclusivamente se nel Paese era possibile reperire la schedina cartacea. Invece ora, anche dall'Italia, si può giocare a lotterie di fama mondiale, come il Powerball americano e la tradizionale lotteria di Natale Spagnola, sui rispettivi siti ufficiali delle lotterie di Stato (se conosci la lingua) o su siti web autorizzati alla rivendita, che offrono un’ampia gamma di giochi internazionali, come EuroMillions.com, disponibile anche in lingua italiana. Con soli pochi click, da un qualsiasi dispositivo dotato di una connessione ad internet, potrai compilare la tua schedina e procedere con l’acquisto. In questo modo non occorre neanche più andare a comprare il biglietto fisico né preoccuparsi di controllare i risultati dopo l’estrazione, in quanto tutto viene gestito online con la massima sicurezza ed efficienza. Anche in caso di vincita, il premio è solitamente trasferito automaticamente sul conto bancario del giocatore, garantendo così al fortunato vincitore di rimanere nell'anonimato.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it