Indietro

Calcio Storico — rubrica a cura di Massimo Capitani

In finale gli Azzurri che prevalgono sui Rossi per 6 cacce e mezza a 2

foto: La Franci

​Partita dai due volti: tattica e statica per i primi 30 minuti, scoppiettante per i restanti 20

La squadra di Santa Croce affronterà, come nel 2011 - 2012 - 2013, la compagine dei Bianchi di Santo Spirito per la finale del 2016. Ma i Rossi, così come i Verdi nella prima semifinale, hanno tenuto testa agli Azzurri conducendo per 2 cacce a 0 fino al 35esimo minuto. Questo a testimonianza che il livello delle squadre è divenuto omogeneo, a tutto vantaggio della competizione e dello spettacolo.

La partita: Si inizia con un minuto di silenzio, in memoria dei Calcianti Rossi recentemente scomparsi, Biagio Cingolani e Maurizio Caroli.

La palla viene conquistata dai Rossi che iniziano a manovrarla nella loro retroguardia senza cercare l'azione in profondità. Per due volte gli Azzurri riconquistano palla, ma in entrambe le occasioni gli attaccanti sbagliano, regalando il vantaggio di una caccia agli avversari.

Al 28esimo minuto i Rossi sfruttano lo spazio centrale per andare in caccia con un'azione manovrata del velocissimo Manuel Lopez. La squadra di Santa Maria Novella ora conduce per 2 a 0. A questo punto la squadra Azzurra viene presa per mano dai suoi portatori di palla. I Calcianti Ferraro, Giorgerini, Bastiani, Serra, producono lo sforzo maggiore ed in 2 minuti, fra il 35esimo ed il 36esimo pareggiano con Bastiani e Ferraro.

La partita ora si gioca negli spazi larghi, i Rossi sfiorano la segnatura in contropiede con Manuel Lopez. Lo scampato pericolo dà ancora più forza agli Azzurri, che a partire dal 43esimo, complice un errore di un Calciante Rosso, fissano il risultato sul 6 cacce e mezzo a 2. Gli autori delle cacce sono: Georgerini, Bastiani, Georgerini e De Castro.

L’azione dei portatori di palla Azzurri, è stata possibile grazie al lavoro di tutto il comparto di Santa Croce, che ha fronteggiato l’aggressività ed il carattere dei Rossi nei duri testa a testa che hanno caratterizzato tutto l’incontro. Non dimentichiamo che il Calcio Storico è un gioco di squadra basato sullo scontro fisico, dove chi perde terreno finisce per lasciare la vittoria all’avversario.

Calcio Storico — rubrica a cura di Massimo Capitani

Massimo Capitani

Massimo Capitani — Massimo Capitani, Fiorentino. Da ragazzo pratica molti sport, fra cui il pugilato. Nel mondo della Boxe rientra, molti anni dopo, come inviato di Nove da Firenze

E-mail: boxe@nove.firenze.it

Fotogallery


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it