Indietro

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

​La presidente Durio a tutto campo come il mediano di Ligabue

Perfezionato l'aumento di capitale. "Il coronavirus mi ha dato una mazzata ma la mia priorità è salvaguardare il Siena". Ringraziamento alla squadra

LEGA PRO — “Una vita da mediano” cantava Ligabue. “Sempre li, li nel mezzo a giocare generosi”. La presidente Durio sceglie il centro, dell'attenzione, e la generosità di una conferenza stampa in cui si parla di tutto. Proprio di tutto.

E' una persona provata ma pronta a non mollare. Un mediano roccioso che difende il Siena ma non si difende. Anna Durio corre, con le parole, a tutto campo e risponde con chiarezza alle domande della stampa convocata questa mattina.

Innanzitutto vi informo che nei giorni scorsi abbiamo fatto il cda, il collegio sindacale ha constatato che è stato perfezionato l’aumento di capitale. Come sapete sono stati pagati gli stipendi di gennaio e febbraio ai calciatori e allo staff, purtroppo in ritardo, i dipendenti sono stati sempre regolarmente pagati ed alcuni ricevono la cassa integrazione anticipata dalla stessa società”.

Ecco il quadro completo con riferimento ad alcune pendenze: “stiamo cercando di sistemare gli arretrati con i fornitori per riportare le cose alla normalità”.

“Una vita da mediano lavorando come Oriali anni di fatica e botte” recita il testo della canzone: la presidente non si nasconde parlando anche della botta ricevuta. “Il coronavirus mi ha dato una mazzata, se ha una flessione la mia azienda per forza si ripercuote sul calcio. Il Siena non è fallito e non è in fallimento, dal primo giorno pero’ ho sempre detto che se c’è qualcuno disposto a dare una mano ben venga. Sono a Siena per passione per il calcio, con le forze personali e della mia azienda, è facile comprendere le difficoltà affrontate in questo periodo”.

Poi il riferimento a coloro che hanno denunciato una mancanza di comunicazione: “non sono stata a Siena ma ho sempre pensato alla società e mi sembrava fuori luogo parlare senza avere fatti concreti in mano. La mia priorità è salvaguardare il Siena, dargli continuità ed iscriverlo al prossimo campionato”.

Il mediano, per un attimo, sconfessa la canzone ed indossa la maglia del 10: “non ce l’ho con qualcuno, non ce l’ho con i tifosi, in un momento di difficoltà c’è chi mi ha appoggiato e chi mi ha voltato le spalle, ma fa parte del gioco”.

Sul futuro, un ragionamento razionale: “ricerca di persone interessate? Sto lavorando anche per questo, se dovessi ripartire da sola probabilmente dovrei ridimensionare qualcosa almeno che la situazione non torni alla normalità anche per il mondo imprenditoriale, dipende da cosa ci riserverà il futuro, quando ci diranno come fare”.

Poi, parole che suonano per la piazza come un gol: “Mi sento di garantire che il Siena non fallirà e si iscriverà al prossimo campionato”.

“Una vita da mediano da chi segna sempre poco che il pallone devi darlo a chi finalizza il gioco”. La presidente passa la palla e parla dei ragazzi, della squadra: “ Con i ragazzi siamo stati sempre in contatto, li ringrazio perché hanno dimostrato di essere persone serie e ho dimostrato di essere seria perché ho sempre lavorato per fare quello che dovevo fare il prima possibile, siamo sempre stati “squadra” con loro”.

Finale con il botto: “Con il Comune ho sempre avuto un buon rapporto e ci siamo sempre dati una mano, lo tengo informato e l’ho informato anche quando ho incontrato le prime difficoltà, ho sentito anche ieri l’assessore: mi dispiace che sia passato il messaggio che siamo in fallimento e quindi che alcune persone interessate abbiamo contattato il Comune, siamo un’azienda di riflesso pubblico ma privata”.

Il botto diviene autentico fuoco d'artificio: "Per noi presidenti di Lega Pro sarebbe stato meglio bloccare il campionato, per la maggior parte le società sono basate su aziende di famiglia. Si parla da anni di defiscalizzazione e semi-professionismo, tocca alle istituzioni prendere una decisione. La serie B a 40? Mi ci viene da ridere considerare che due anni fa l’hanno fatta a 19, sicuramente abbiamo un grosso credito in tal senso, ma finchè non ci sono certezze sono chiacchiere”.

La Durio a tutto campo “gioca” generosa. Ligabue canta e lei fa gol.

nella foto la presidente Anna Durio, in campo, con due piccoli tifosi

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it