Indietro

Le offerte di lavoro a Firenze per chi conosce l’inglese

​Lavorare a Firenze è più facile se si conosce l'inglese per il semplice motivo che in una città popolata di turisti come questa è fondamentale parlare almeno una seconda lingua.

L'inglese, oltretutto, è internazionale e raramente vi capiterà di trovare qualcuno che non lo conosce almeno un po'. Chi è in cerca di opportunità lavorative è bene che abbia un buon livello di conoscenza dell’inglese e che abbia ottenuto una certificazione linguistica, in caso contrario ci sono molti corsi di inglese a Firenze con ottime recensioni dove è possibile fare un salto di qualità con le proprie capacità e aprirsi a nuove possibilità nel mondo del lavoro.

Chiaramente parliamo di professioni più o meno legate al pubblico. Vediamo quali sono quelle principali:

Guida turistica

Fare la guida a Firenze è un'attività magnifica: non si può stare zitti un secondo. Ogni metro che si percorre è intriso di storia e arte. Una piccola passeggiata da Palazzo Vecchio a Santa Maria del Fiore ci porta in epoche diverse: le origini di Palazzo Vecchio scavano nel XIII secolo, la via che percorriamo per arrivare al Duomo con la sua architettura ci fa viaggiare dal '300 dei palazzi di piazza della Sognoria all'800 dello stile parigino attorno a Piazza della Repubblica per approdare alla Loggia del Bigallo e a Santa Maria del Fiore, di cui Dante guardava l'imponente edificazione.

Accoglienza in Albergo

Come fare se l'ospite è straniero e noi non siamo in grado di spiegargli la strada per arrivare ad un monumento o più semplicemente l'ubicazione della camera? Per candidarsi a lavorare in albergo è fondamentale disporre di un ottimo inglese e preferibilmente anche di un'altra lingua; un'infarinatura di storia dei monumenti poi è un plus, ma vivendo a Firenze non si può scappare dalle affascinanti storie che circondano tutti gli edifici. Se non si lavora in albergo, ma in strutture che affittano camere in edifici storici come in Borgo Albizi o in Piazza dei Cimatori, si ha una ragione in più per studiare la storia dei palazzi che ci ospitano.

Commesso di lusso

La manifattura italiana è osannata in tutto il mondo. Firenze si distingue da sempre per il suo artigianato della pelle: in ogni angolo troviamo un negozio di borse, giacche e accessori di tutti i tipi. L'affluenza è prevalentemente straniera (il fiorentino ha il suo rivenditore di fiducia e difficilmente cambierà); il turista viene attratto da vetrine scintillanti ma soprattutto da personale attento ed in grado di comprendere e assecondare le sue richieste, perciò anche qui la padronanza dell'inglese è fondamentale.

Cameriere

Per quanto sia un mestiere fatto passare come un “lavoro da studenti”, fare il cameriere richiede professionalità e competenza. I clienti stranieri desiderano sapere che pezzo di cultura toscana stanno assaggiando e per questo motivo è importante conoscere bene l'inglese, anche i termini tecnici di cucina, per poter permettere loro di assaporare e conoscere il piatto che hanno davanti.

Tanti altri lavori a contatto con il pubblico vengono offerti a Firenze, e tutti richiedono una buona conoscenza della lingua inglese: in questa città è più facile sentire stralci di conversazioni di americani rispetto al suono del famosissimo accento fiorentino. Per chi desidera imparare l’inglese a Firenze, migliorare il proprio livello oppure ottenere una certificazione, fra le migliori scuole di inglese segnaliamo Wall Street English a Firenze Porta al Prato – via Belfiore, 36 – Tel. 055 0880700 - Website: http://www.wallstreet.it/scuola-inglese-firenze-porta-al-prato/


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it