Indietro

Multe agli operai di Prato: Sit-in al Consiglio Regionale della Toscana

Promosso dalle due studentesse multate anche esse per aver partecipato in solidarietà alla protesta. Oggi a Firenze alle ore 15

Continua la mobilitazione contro le 21 multe recapitate agli operai in della Tintoria Superlativa di Prato, "prima applicazione delle norme liberticide inserite dal c.d. Decreto Salvini", come detto in una nota da Si Cobas. Oggi dalle ore 15:00 si svolgerà un sit-in e conferenza stampa davanti al Consiglio Regionale della Toscana di via Cavour a Firenze. Il Consiglio, infatti, discuterà e voterà un atto presentato dai consiglieri Fattori e Sarti che impegna la regione ad attivarsi per la revoca delle multe agli operai che hanno esercitato il diritto costituzionale di sciopero e dissenso e a sostenere l'urgenza dell'abrogazione dei Decreti Salvini.

Il Sit-in è stato promosso dalle due studentesse multate anche esse per aver partecipato in solidarietà alla protesta dei lavoratori di Prato e vi parteciperà anche una delegazione dei lavoratori del distretto pratese.

"Oggi più che mai - sottolinea Si Cobas -, mentre i Decreti Salvini dispiegano i loro effetti nocivi per la democrazia e le libertà costituzionali, è necessario che la politica e le istituzioni si attivino a tutti i livelli per la loro totale cancellazione".

Si prepara intanto la Marcia per la Libertà prevista per il prossimo sabato 18 Gennaio a Prato (partenza ore 16:00 dalla Stazione Centrale) nell'ambito della campagna "Liberi dai Decreti Salvini - Prato sta con gli operai" a cui hanno già aderito decine di associazioni, partiti e realtà politiche e sindacali del territorio.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it