Indietro

Neve in Toscana: via alla stagione tra criticità ed alternative

Un programma che sembra puntare molto sulle alternative e poco sull'attrazione principale

Il sistema neve è composto da grandi comprensori e stazioni più piccole: Abetone e Doganaccia di Cutigliano sull'Appennino pistoiese, Amiata sull'omonimo monte, Casone di Profecchia, Passo Radici e Careggine in provincia di Lucca e infine Zum Zeri in Lunigiana.
L'apertura degli impianti all'Abetone già nell'ultimo fine settimana di novembre ha dato il via alla stagione, ma l'occhio elettronico mostra un panorama autunnale. La Webcam non perdona. L'Italia da Nord a Sud è attraversata da un fronte di aria calda che preoccupa gli appassionati e conferma gli allarmi lanciati sul cambiamento climatico, mentre gli esperti studiano con interesse i dati delle grandi nevicate che in situazioni estreme potrebbero ripetersi.

Il dirigente del settore turismo di Toscana Promozione Alberto Peruzzini ha detto "Aspettiamo con ansia la prima nevicata importante e l'apertura di tutti gli impianti per puntare ad una stagione lunga che possa estendersi fino alla prossima Pasqua".
Toscana Promozione e Comuni montani attendono i turisti, ma le aspettative hanno un tono ben diverso: da una parte la necessità di ostentare sicurezza e farsi vedere pronti a cogliere quella che l'assessore Stefano Ciuoffo definisce "Opportunità", dall'altra i volti scuri delle amministrazioni locali che si sentono schiacciate dai vantaggi offerti ad altre regioni italiane, amministratori che lanciano frecciate sui costi dei servizi e soprattutto lamentano carenze strutturali con borghi che facilmente restano isolati, oltre allo spopolamento della montagna.

Peruzzini sembra non preoccuparsi della neve, anzi.. "La varietà del territorio è la nostra forza, Toscana significa eventi enogastronomici, trekking, bicicletta anche in inverno e poi ci sono le città d'arte..".
Sì, ma la neve? "Noi speriamo che la neve arrivi, prima arriva meglio è. Abbiamo proposte per sciare, ma anche per chi non trova la neve"
Oggi non c'è neve.. andate agli Uffizi? 
Già ma albergatori & Co. vendono pacchetti e sottostanno alle regole del turismo online, se la cartolina bianca non corrisponde alla realtà il turista si abbandona al perfido feedback negativo.

Ciuoffo incalzato sulle previsioni risponde "Non sono uno stregone. Il distretto neve che ha sofferto in passato è una delle nostre eccellenze. La Toscana eccelle in tante altre cose che sono premianti. Il freddo arriverà e con le feste ci giochiamo buona parte della stagione. Sarebbe importante godere della montagna innevata durante le feste tra piste e ristoranti". Una Regione appesa al meteo? Esistono sistemi in grado di coadiuvare gli operatori in caso di difficoltà, ma la Toscana al momento è in stand by.

Niente da fare, mentre Ciuoffo e Peruzzini mostrano il Portale Regionale del Turismo che presenta la stagione invernale, ma non adatta lo sfondo che resta quello delle colline verdeggianti, qualcuno scuote la testa.

Ciuoffo afferma che "Sulla montagna la Regione investe da anni per poter offrire servizi agli abitanti e ai turisti tutti i giorni dell'anno perché in ogni stagione possa essere vissuta e apprezzata. La sua valorizzazione è una delle priorità del mio mandato". L'assessore però bacchetta i toscani"Non si rendono conto della ricchezza che hanno sotto ai loro piedi". A cosa si riferisce? "La mia è una sollecitazione - spiega a Nove da Firenze - a non disperdere risorse. Il turismo non è una attività collaterale, c'è una miniera sulla quale possiamo costruire ricchezza. Molto spesso emergono solo le difficoltà, la fatica del vivere in luoghi meno attrattivi per i giovani, ma il turismo è una possibilità di tutela del patrimonio, e dell'ambiente, un elemento virtuoso per contribuire a creare il modello toscana invidiato nel mondo".
Servono proposte anziché richieste di aiuto? "Io ascolto ed innesco riflessioni su rigidità che sono incrostate e sedimentate, non c'è più tempo, non possiamo permetterci dispersione di ricchezza. Terminata la fase di ascolto la mia sollecitazione sarà anche più determinata e chi rimanesse indietro ancorato a proposte non al passo con i tempi, sarà comunque supportato, ma poi dovrò agire".

La Regione ha promosso un bando da 150mila euro per progetti di miglioramento, ammodernamento e adeguamento degli impianti e di messa in sicurezza delle piste. "La dotazione finanziaria complessiva – spiega Ciuoffo – è di mezzo milione di euro ma la disponibilità attuale è di 150mila euro. Dopo aver ricevuto le domande confidiamo di dare una risposta a tutte". Tra le spese ammissibili, effettuate tra gennaio e maggio, ammortamento di rate di mutui, canoni di leasing su impianti, energia elettrica per innevamento, spese per la sicurezza, per il soccorso e per la battitura piste, spese per il personale dipendente o assimilato e canoni di locazione.

Promozione? Il bollettino neve realizzato in collaborazione con Toscana Promozione, Uncem e Federfuni Toscana trasmesso fino a marzo ogni venerdì alle 7.30 su Buongiorno Regione e alle 14 durante il notiziario della TGR "Una comunicazione capillare che punta a raggiungere un pubblico stimato attorno ai 4.5 milioni di persone, tra Toscana e regioni limitrofe".

Grappini consolatori. Sintomatica appare la collaborazione tra Regione Toscana, Sistema Neve e Turismo.intoscana.it che propone "10 divertenti alternative allo sci" perché, in fondo, non si sa mai. 

Nordic walking

passeggiate con racchette sulle vette innevate

Fare una gita in motoslitta

Pic by Giulio GMDB in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: Giulio GMDB in Flickr]

Pattinare su ghiaccio

Pic by eworm in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: eworm in Flickr]

Vita notturna nei locali

Pic by yago1.com in Flickr Creative Commons

[Photo Credits: yago1.com in Flickr]

Discese in slittino

Pic by madèo in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: madèo in Flickr]

Creare un pupazzo di neve

Pic by Carlo Armanni in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: Carlo Armanni in Flickr]

Godersi una pausa in baita con un “grappino”

liquore

 [Photo Credits: Laenulfean in Flickr]

Fare una battaglia di palle di neve

Pic by G... who? in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: G... who? in Flickr]

Fotografare i paesaggi più belli e i panorami “wild”

Pic by torremountain in Flickr Creative Commons

 [Photo Credits: torremountain in Flickr]

Relax nelle spa o semplicemente al sole sulle piste

Relax e benessere nella Spa dell'albergo [Photo Credits: bit.ly/Y5oRnJ>

 [Photo Credits: bit.ly/Y5oRnJ]

Antonio Lenoci
© Riproduzione riservata


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it