Indietro

Poliziotti e stress: dal convegno Sap un'azione di consapevolezza

Bartoccini: "Vogliamo un cambiamento culturale nella Polizia, oltre la divisa ci sono uomini e donne che se si ritrovano in un momento di difficoltà devono sentire vicina l’Amministrazione". Grande partecipazione e ricchezza di contenuti

Il segretario provinciale del SAP Firenze, Massimo Bartoccini, ha organizzato un convegno sullo stress nel lavoro di poliziotti, ottenendo uno straordinario successo di contenuti e di partecipazione. "Stress, distress e l’art. 48 Dpr 782/85 e le revisioni in atto per un articolo 48 bis sono questioni di fondamentale importanza per noi poliziotti. Aver visto l’adesione di così tanti colleghi spinge il SAP Firenze ad un azione ancora più decisa”, sottolinea Bartoccini.

Presente il segretario generale del SAP Stefano Paoloni che ha sottolineato l’urgenza di decisioni radicali: “Quello che vogliamo è un cambiamento culturale dai vertici della Polizia di Stato fino alla base - spiega lo stesso Paoloni - Noi del Sap stiamo lavorando per questo. Il poliziotto deve potersi rivolgere ai propri psicologi quando ci si ritrova nel pieno di problemi che dobbiamo affrontare, che possono essere di molteplici fattori. Oltre la divisa ci sono uomini e donne che se si ritrovano in un momento di difficoltà devono sentire vicina l’Amministrazione”.

Concetti confortati dalla dottoressa Ida Bonagura, Dirigente Superiore Psicologo, consigliere ministeriale presso la Direzione Sanità: “Devo innanzitutto precisare che siamo al momento 38 psicologi in tutta la Polizia ma grazie al riordino saremo a fine anno molto di più. E confermo che siamo prossimi ad una revisione dell’articolo 48. Una bozza è già pronta presso gli Affari Legislativi e prevede importanti novità. Il ritiro della tessera diventerà automatico solo in caso di problematiche neuro-psichiatriche ed infermità accertate. Vogliamo che il poliziotto si fidi di noi psicologi della Polizia, abbiamo previsto spazi di ascolto anche virtuali dove in forma anonima ogni collega può esporre la propria situazione personale”.

Il convegno ha visto la partecipazione del presidente dell’Associazione Cerchio Blu, Graziano Lori unitamente alla psicologa Stefania Bartoli, e al Dirigente Superiore medico Giulio Rossi. 

La psicologa Anna Valle, infine, Delegata Sap al tavolo prevenzione e gestione delle cause di disagio per il personale della Polizia di Stato, ha sottolineato: “Abbiamo cercato di trasmettere ai colleghi dei contenuti importanti come strumenti di prevenzione dello stress e di conoscenza del fenomeno dei suicidi nella Polizia di Stato. La presenza dell'Amministrazione è stata apprezzata in quanto ha dimostrato la volontà di corrispondere alle esigenze reali dei poliziotti così come è avvenuto con l'integrazione dell'articolo 48, nella direzione di poter chiedere un sostegno adeguato conservando la dignità personale dell'individuo”.

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it