Indietro

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Quarta vittoria consecutiva : la Fiorentina è in corsa per l'Europa

Buona prova della squadra. Compattezza e determinazione. In goal Simeone e Chiesa. Bene Saponara .Prima del fischio d’inizio un minuto di silenzio in memoria di Emiliano Mondonico.

Una Fiorentina molto determinata conquista una preziosa vittoria conto il Crotone. La gara si sblocca quasi subito Dopo tre minuti i Viola attaccano , Eysseric tira, Cordaz respinge e sul pallone arriva Simeone e insacca. La Fiorentina dovrebbe approfittare del vantaggio per segnare ancora. Al nono minuto un buon pallone di Saponara non è sfruttato da Maxi Olivera che tira debolmente.

Dopo la partenza bruciante, i Viola lasciano l'iniziativa al Crotone. A centrocampo l'assenza dell'infortunato Badelj e degli squalificati Biraghi e Benassi, rende il gioco meno fluido e propositivo. Per buona parte del primo tempo , dopo i primi venti minuti viola, sono i calabresi a far gioco. Al 22' arriva la prima occasione per la squadra di Zenga, con un tiro di Benali che da ottima posizione , spreca e tira fuori. La gara non regala emozioni . I Viola si rendono pericolosi, di nuovo solo al 38' quando Saponara (ottima la sua prova), dopo un'azione personale, scambia con Chiesa e di sinistro chiama Cordaz a un buon intervento. Il primo tempo finisce con il vantaggio viola, ma con la consapevolezza di un sostanziale equilibrio tra le due squadre.

Nella ripresa, i Viola sembrano decisi a chiudere la gara e vanno vicini al raddoppio ancora con Simeone al 10' che da posizione angolata, gira in rete e manca il bersaglio di poco. Al 12' l'arbitro Valeri che ha distribuito ammonizioni a raffica nel corso del primo tempo, ammonisce per la seconda volta Capuano e i calabresi restano in dieci. Al diciottesimo arriva il raddoppio viola con un gran goal di Chiesa dopo un bello scambio con Saponara. Il Crotone accusa il colpo e in inferiorità numerica palesa evidenti difficoltà a costruire gioco. I Viola controllano con scioltezza e sfiorano il goal al 36' con Eysseric. Il Crotone è generoso e ha una grande occasione al 45' con Trotta, che in contropiede arriva davanti a Sportiello, ma il portiere viola è bravissimo a respingere.

Proprio nel recupero l’ultima occasione è per Saponara ma Cordaz para. Finisce 2-0 . Prosegue la striscia positiva della Fiorentina che batte anche il Crotone e porta a quattro le vittorie consecutive. Un cammino così positivo non accadeva dal 4 ottobre 2015, quando la Fiorentina di Sousa vinceva 3-0 al Franchi contro l’Atalanta ottenendo addirittura il 5° successo di fila.

La Fiorentina è ottava a tre punti dall'Atalanta . Uno spiraglio verso l'Europa in attesa dei prossimi impegni :martedì alle 18,30 il recupero della gara non giocato contro l’Udinese per la morte di Davide Astori poi, sabato 7 aprile la difficile trasferta all’Olimpico contro la Roma.

Parla così Stefano Pioli a Premium: “Grande spirito di gruppo, ma anche qualità. Simeone? Inevitabile che un centravanti senta il bisogno di fare gol, e quando questo non arriva senta il bisogno di fare il proprio mestiere. Sono contento per lui e per la prestazione della squadra. Partita difficile contro un avversario che ci poteva creare difficoltà. Europa? Ci sono squadre più attrezzate, pensiamo alla prossima gara: l’Udinese sta affrontando un momento delicato e in quei momenti si può dare quel qualcosa in più.

Chiesa il futuro della Nazionale? È un grandissimo giovane giocatore, sta crescendo tanto. L’anno scorso ha fatto i primi passi e le prime esperienze, quest’anno si sta completando: grandi giocate e grandi capacità fisiche e tecniche. Vuole sempre migliorarsi, avrà un grande futuro e tornerà utile anche alla Nazionale. Io in Nazionale? Ci sono altri allenatori che possono allenare la Nazionale, io sono totalmente concentrato sulla Fiorentina e ho ancora voglia di allenare tutti i giorni. Chi allena la Nazionale è un commissario tecnico che allena una volta al mese, cambia l’approccio. Ci sono gli allenatori più portati, altri meno. Credo che Ancelotti e Ranieri possano essere i nomi giusti per la Nazionale. Ma allenare l’Italia credo sia un passaggio importante per tutti.”

Fiorentina-Crotone 2-0

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Laurini (36' st Bruno Gaspar), Pezzella, Vitor Hugo, Maxi Olivera; Cristoforo (6' st Dabo), Veretout; Eysseric, Saponara, Chiesa (30' st Lo Faso); Simeone, Allenatore: Pioli

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Mandragora, Barberis, Benali; Stoian (18' st Ajeti), Trotta, Ricci (27' st Sampirisi). Allenatore: Zenga

Arbitro: Valeri di Roma

Reti: 3' pt Simeone; 18' st Chiesa

Note: ammoniti Ricci, Mandragora, Cristoforo, Stoian, Pezzella, Veretout, Capuano, Olivera

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it