Indietro

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Revisione dei millesimi condominiali

Chi la paga e perché?

Buongiorno,

in seguito alla realizzazione di una terrazza a tasca della misura di 3 m. X 3 m. facente parte di un appartamento di 82 mq. con 77,102 millesimi all’interno di una palazzina di 14 unità, mi è stata chiesta da parte di ALCUNI condomini la revisione millesimale.
La mia domanda è se la variazione è palesemente al di sotto di 1/5 del valore precedente, si può procedere semplicemente con una relazione tecnica che lo afferma.
Nel caso contrario, qualora venga eseguita la revisione e questa non dia luogo a variazioni, a carico di chi sono i costi?

Grazie

La revisione dei millesimi ai sensi dell'art 69 delle disposizione di attuazione del codice civile si rende necessaria solo quando vi è un incremento di valore pari al 20%. In questo caso non sembrerebbe necessaria ed eventuali costi dovrebbero essere sostenuti da chi ne fa richiesta, precisando che non rientra nei parametri in cui è possibile l'approvazione a maggioranza ma all'unanimità.

Cordiali saluti

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Svolge l’attività di amministratore di condominio a livello professionale dal 1999. Laureato presso l'Università di Firenze, è esperto giuridico immobiliare. Associato alla Federazione nazionale amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confart-amministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale

E-mail: info@marcosuisola.it


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it