Indietro

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Revisione dei millesimi condominiali

Chi la paga e perché?

Buongiorno,

in seguito alla realizzazione di una terrazza a tasca della misura di 3 m. X 3 m. facente parte di un appartamento di 82 mq. con 77,102 millesimi all’interno di una palazzina di 14 unità, mi è stata chiesta da parte di ALCUNI condomini la revisione millesimale.
La mia domanda è se la variazione è palesemente al di sotto di 1/5 del valore precedente, si può procedere semplicemente con una relazione tecnica che lo afferma.
Nel caso contrario, qualora venga eseguita la revisione e questa non dia luogo a variazioni, a carico di chi sono i costi?

Grazie

La revisione dei millesimi ai sensi dell'art 69 delle disposizione di attuazione del codice civile si rende necessaria solo quando vi è un incremento di valore pari al 20%. In questo caso non sembrerebbe necessaria ed eventuali costi dovrebbero essere sostenuti da chi ne fa richiesta, precisando che non rientra nei parametri in cui è possibile l'approvazione a maggioranza ma all'unanimità.

Cordiali saluti

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Il dottor Marco Suisola, svolge l’attività di Amministratore di Condominio a livello professionale dal 1999. Laureato presso l'Università di Firenze, è esperto giuridico immobiliare. Associato alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confartamministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale ed una formazione in diritto condominiale presso l’Università di Firenze.

E-mail: nove@nove.firenze.it


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it