Indietro

LifeStyle — rubrica a cura di Nicola Novelli

Riapertura per le terme toscane

Si spalancano le porte dei resort termali, per un’estate all’insegna del benessere. Ha cominciato Terme di Saturnia Natural SPA & Golf Resort, Fonteverde e Grotta Giusti riapriranno il 10 luglio, seguiti da Bagni di Pisa il 16 luglio

Dopo il lockdown e l’emergenza sanitaria, con tutto quello che hanno comportato, c’è un grande desiderio di andare in vacanza e ricominciare a viaggiare e a sognare, ma senza spostarsi troppo. Finalmente, con la ripresa degli spostamenti, delle attività e della vita, possiamo recuperare il tempo perduto e soddisfare il bisogno di relax ed evasione accumulati negli ultimi mesi.

Il Parco Termale di Terme di Saturnia accoglie di nuovo i propri ospiti che tornano a beneficiare delle straordinarie proprietà dell’acqua termale e degli ampi spazi dedicati al benessere e al relax in totale tranquillità grazie al nuovo protocollo di sicurezza “Saturnia Safe Destination”. Terme di Saturnia, in ottemperanza alle disposizioni governative e regionali, ha istituito un team composto da medici ed esperti in sicurezza, per elaborare norme e procedure finalizzate a tutelate la salute dei nostri ospiti e del nostro personale.

A seguito dell’annuncio della riapertura il 10 luglio del resort termale di Fonteverde a San Casciano dei Bagni in Val d’Orcia, Italian Hospitality Collection annuncia la riapertura a luglio anche di Bagni di Pisa e Grotta Giusti. Bagni di Pisa, l’elegante cinque stelle situato a San Giuliano Terme a pochi chilometri da Pisa riaprirà il 16 luglio, mentre Grotta Giusti, a Monsummano Terme, riaprirà dal 10 luglio la grande piscina termale esterna e dal 20 luglio anche i servizi spa. Bagni di Pisa, palazzo settecentesco adagiato sulle colline pisane, riapre al pubblico nella completezza dei suoi servizi, continuando a condividere l’antica sapienza delle acque termali millenarie nei suoi Bagni di Levante e Ponente, con il percorso Bioaquam e offrendo anche un’ospitalità d’eccezione nei suoi ambienti eleganti, abbinando la creatività degli chef del Ristorante Dei Lorena al fascino dei paesaggi estivi della Toscana. Grotta Giusti, immerso in un parco secolare, riaprirà prima la grande piscina termale, con i suoi idromassaggi energizzanti e la cascata rigenerante, consentendo anche l’accesso all’esclusivo Percorso Termale Bioaquam e al Bioaquam café che sarà sempre a disposizione durante la giornata per snack golosi e per il lunch. Seguirà poi la Spa con i trattamenti benessere e i massaggi, e i reparti dei trattamenti terapeutici. Sarà quindi un’estate di benessere e di relax, grazie al potere rigenerante delle acque termali e il piacere delle lunghe giornate nella campagna toscana, da vivere in sicurezza. I tre resort termali riaprono in totale osservanza delle normative vigenti, in quanto le strutture seguiranno una serie di protocolli operativi secondo le linee guida OMS, al fine di garantire i più elevati standard di tutela della salute degli ospiti e dello staff. La sicurezza dell’acqua delle piscine termali sarà garantita da un piano di autocontrollo igienico sanitario microbiologico che ne prevede la frequente pulizia e igienizzazione. I solarium delle piscine e della spa verranno sanificati quotidianamente con soluzione di ipoclorito di sodio, seguendo le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Istituto Superiore di Sanità. L’igienizzazione del lettino e di tutte le superfici della cabina dopo ogni trattamento verrà eseguita con una soluzione idroalcolica e perossido, unita all’utilizzo di specifici dispositivi di protezione indossati dai terapisti, per garantire un’esperienza di relax in tutta sicurezza. La presenza continuativa di uno staff medico in tutti gli spa resort termali di IHC rappresenta un ulteriore elemento di sicurezza per la tutela della salute degli ospiti.

“Siamo lieti di poter accogliere nuovamente gli ospiti nelle nostre residenze termali in Toscana, una regione di grandi eccellenze nel comparto benessere di tutto il territorio italiano” dichiara Marcello Cicalò, Group Director of Operations di Italian Hospitality Collection “Speriamo che le nostre riaperture siano la molla per una decisa ripartenza di tutto il settore termale che ha le carte in regola per offrire esperienze rigeneranti in totale sicurezza”.

“Siamo pronti a riaprire il prossimo 16 luglio e ad offrire un’esperienza unica di benessere in un gioiello architettonico immerso in uno scrigno naturale mozzafiato -commenta Thomas Parenti, General Manager di Bagni di Pisa- Da sempre offriamo servizi personalizzati e anche quest’anno non mancheremo di soddisfare le esigenze dei nostri ospiti assicurando loro il relax e il benessere che cercano nella nostra spa termale in un territorio meraviglioso.”

“Abbiamo atteso a lungo questo momento e dal 10 luglio potremo riaprire la piscina esterna termale e dal 20 luglio anche tutti i servizi della Spa. L’hotel, visto anche il momento storico in cui ci troviamo, rimane chiuso e coglie l’occasione per rinnovarsi con un’opera di ristrutturazione importante per poter tornare ad accogliere gli ospiti in tutto il suo splendore. Saremo felici di condividere a breve tutti i dettagli del restyling” aggiunge Filippo Felloni, General Manager di Grotta Giusti.

Piena soddisfazione da parte del sindaco di San Casciano dei Bagni Agnese Carletti che nei mesi del lockdown ha guidato in prima persona il lavoro di relazioni istituzionali con il Governo e la Regione Toscana che ha portato alla definizione delle linee guida per la riapertura in piena sicurezza delle strutture termali: "Con la riapertura di Fonteverde – sottolinea la giovane sindaca - l'offerta di San Casciano dei Bagni torna nella sua interezza. Sono stati periodi di grande difficoltà e preoccupazioni ed è una grande soddisfazione oggi poter dire che, anche nelle scelte per il futuro di una grande azienda come è Italian Hospitality Collection che gestisce il nostro centro termale, hanno prevalso l'amore per il territorio e la volontà di investire nelle sue potenzialità. Come Comune e come comunità non abbiamo mai mollato: troppo stretto il legame fra il centro termale e il destino economico e sociale del borgo che sono stata chiamata a guidare. E oggi, dopo un serrato confronto tra Amministrazione Comunale e Governance dell’Azienda e con unione di intenti, possiamo finalmente dare la notizia tanto attesa. Fonteverde torna a splendere. Da ogni crisi nascono nuove opportunità e sono certa che questa riapertura segnerà un nuovo inizio per San Casciano".

Fonteverde c’è e crede nella propria offerta e in quella del suo splendido territorio”, dichiara il General Manager dell’hotel, Antonello del Regno. “Questi ultimi, sono stati mesi difficili durante i quali abbiamo lavorato alla messa in sicurezza del nostro resort che abbina all’esperienza 5 stelle dell’hotel tutto il know-how di uno staff specializzato nella cura della persona. Con gioia, potremo riaprire le porte di un vero paradiso del benessere, in uno dei luoghi magici della Toscana, la Val d’Orcia, garantendo a tutti i nostri ospiti il relax di sempre in un contesto sicuro e meraviglioso”.

Il gruppo IHC, per essere in questo momento ancor più vicino ai suoi ospiti, ha creato SuperFlex, la formula per una vacanza senza vincoli al prezzo migliore. Con SuperFlex si hanno due anni di tempo per godere della vacanza, in tutta serenità. Il cliente può prenotare, pre-pagare il prezzo migliore e per 24 mesi può cambiare sia la data del soggiorno che l’hotel all’interno della collezione di alberghi del gruppo, tutte le volte che vuole fino a 3 giorni prima dell’arrivo.

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it