Indietro

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Robur all’esame maturità: contro il Novara il Siena che verrà

Domenica la sfida a Novara. La delusione per l’eliminazione in Coppa Italia è ancora palpabile. I ragazzi di Dal Canto davanti ad una prova importante

​ SERIE C - GIRONE A — Domenica la sfida a Novara. La delusione per l’eliminazione in Coppa Italia è ancora palpabile. I ragazzi di Dal Canto dinnanzi ad una prova importante.

Ci sono momenti di una stagione in cui prendere una certa direzione può essere decisivo. Sono quei frangenti in cui un episodio, un match, una decisione possono condizionare, in modo determinante, il raggiungimento di un obiettivo.

Dal Canto lo sa bene e, prima della trasferta di Novara sul sito ufficiale della società, mette in guardia l’ambiente: “è una squadra che sta bene, ha fatto un cammino simile al nostro è ha una squadra simile alla nostra”. E’ come se, per un attimo, il mister si guardasse allo specchio e vedesse, dall’altra parte, una compagine, per certi versi, non lontana dalla sua. Un avversario con potenzialità che può creare non pochi problemi. L’allenatore conferma il concetto: “mi aspetto una gara equilibrata e tirata, andiamo su un campo difficile”.

In un’analisi più generale dell’intera classifica l’ex Arezzo identifica Renate e Pontedera come autentiche sorprese: ha ragione lui. Infine un messaggio ai tifosi rimasti delusi per l’inattesa sconfitta in Coppa Italia: “era una competizione a cui tenevamo e siamo arrivati ad un passo dalla semifinale però è stata una gara equilibrata.Pochi dubbi sul concetto espresso mentre qualche perplessità resta sulla gestione degli uomini in panchina con interpreti (leggasi Guidone, Serrotti e D’Auria) messi in campo solo dopo la prima metà del secondo tempo.

Sullo sfondo rimane l’importanza dell’appuntamento di domenica sotto il profilo psicologico prima e relativamente all’impatto sulla graduatoria poi. Il Siena ha la necessità di un risultato positivo per mettere in archivio le scorie della battuta d’arresto contro la Ternana e per evitare di far allontanare chi la precede in classifica. Servirà concentrazione ed unità di intenti per superare un esame che, come tutti quelli di maturità, si preannuncia per nulla facile ma, allo stesso tempo, estremamente affascinante.

Il Siena che verrà passa, come è facilmente comprensibile, da Novara. Gli esami, da queste parti, non finiscono mai.

nella foto di archivio tifosi in curva

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it