Indietro

Spettacolo — rubrica a cura di Nicola Novelli

Rosalia De Souza a Jazz & Wine in Montalcino

Nelle terre di Siena, domenica 2 agosto ultimo appuntamento dell’edizione 2020 del festival che nasce dalla collaborazione tra la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, l’azienda vinicola Banfi e il Comune

E’ affidata a una grande voce della musica jazz internazionale la chiusura della 23^ edizione di Jazz & Wine in Montalcino, prestigiosa e fortunata rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino. Domenica 2 agosto, nella suggestiva Piazza del Popolo nel centro storico di Montalcino (SI) il festival accoglie la cantante brasiliana ROSALIA DE SOUZA che nel live “Il Brasile che mi piace” propone i brani che l’hanno resa famosa nei suoi tre lustri di carriera.

Da “Maria Moita” a “D’improvviso” passando per “Canto de Ossanha”, la voce soave di Rosalia è accompagnata da un quintetto d’eccezione formato da Aldo Vigorito (contrabbasso), Dario Congedo (batteria), Antonio De Luise (piano) e Sandro Deidda (sax), con cui esegue alcuni dei suoi pezzi e una selezione dedicata al Brasile attraverso brani che hanno fatto la storia.

Il pubblico potrà così apprezzare una trascinante versione di “Samba di una nota” di Antonio Carlos Jobim e le canzoni intramontabili di Chico Buarque de Hollanda come “O que será que será”, spaziando verso la musica più attuale della cantautrice moderna Joyce. Il ritmo del Brasile viene rivisitato dalla band con un arrangiamento contemporaneo e dinamico, colorato da influenze cubane e africane.

Nata in Brasile, Rosalia De Souza studia teoria musicale, percussioni cubane, canto jazz e storia del jazz alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio. La sua carriera inizia lavorando con musicisti brasiliani (Alvaro dos Santos, Ney Coutinho, Roberto Taufic) e prosegue, senza sosta, calcando i migliori palcoscenici jazz del mondo. Tanti gli album pubblicati dalla cantante e tantissime le sue collaborazioni artistiche frutto della sua ricchissima e feconda poliedricità.

La direzione artistica di Jazz & Wine in Montalcino è firmata da Paolo Rubei (Alexanderplatz di Roma) che, con passione e competenza, prosegue nel percorso musicale tracciato dal compianto padre Giampiero, ispiratore e ideatore di questo unico festival musicale. Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45. Informazioni e prenotazioni: 0577 840111 – 348 2302870 - marketing@banfi.it

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it