Indietro

Saldi: male il primo giorno

Confartigianato “Un vero disastro: -25% rispetto alla scorsa settimana. Le code? verso le località balneari”. Il presidente Sorani “Serve ripensarli completamente”. Al Valdichiana Outlet Village sono arrivati nuovi brand ad arricchire l’offerta. Ventagli e nebulizzatori per alleviare dalle alte temperature

Firenze, 1 agosto 2020- “Il bilancio del primo giorno di saldi a Firenze è stato letteralmente un disastro” Non usa mezzi termini Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze, che commenta così l'esito del primo giorno di saldi, la cui data di inizio è stata straordinariamente posticipata quest'anno al 1° agosto. “Il dato più inquietante che emerge – spiega Sorani – è che per molti esercenti, commercianti e artigiani, questo sabato è stato, in termini di incasso, addirittura peggiore rispetto a sabato scorso con una ulteriore flessione del 20% - 25%.”. I motivi possono essere certamente ricondotti alla data: “Il 1 agosto è il giorno del primo esodo per molte famiglie italiane e fiorentine, il bollino rosso che anticipa il bollino nero del weekend della prossima settimana. I centri urbani sono praticamente vuoti con code verso le località balneari. Anche i grandi centri commerciali, che solitamente sono comunque attrattivi, nonostante abbiano registrato un numero interessante di clienti, hanno fatto registrare dati sulle vendite estremamente bassi. Si tratta di un calo del 75% rispetto alle vendite del 2019.”. L'unico settore che sembra aver tenuto leggermente è quello dell'abbigliamento, al contrario tutti gli altri settori confermano la fortissima crisi. “Questo fa emergere ancora una volta la necessità di modificare le regole con cui i saldi vengono pensati – conclude Sorani - “Come Confartigianato inizialmente avevamo fatto un plauso alla Regione che con questa scelta aveva tentato di riequilibrare le sorti del mercato dopo i mesi di lock down. Questo non si è verificato anche perché i commercianti, in particolare quelli più piccoli, si trovano soli di fronte alla concorrenza non solo dei grandi centri commerciali ma soprattutto del web. Occorrono davvero nuove regole e soprattutto chiare in grado di rendere il commercio uguale per tutti: piccoli, grandi e imprese digitali. Questa è la richiesta di Confartigianato.”

Sono partiti i saldi al Centro Commerciale I GIGLI, con sconti anche oltre il 50%. Capi di abbigliamento, calzature, costumi da mare, articoli sportivi, accessori ed elettronica: tante le occasioni negli store del Centro che i clienti hanno potuto trovare già da questa mattina. Tra le varie opportunità, si possono acquistare attrezzature per il trekking e il tempo libero, accessori glamour come una cover brandizzata per cellulare con cristalli e, per chi sceglie di trascorrere l’estate a casa, set completi di tavoli e sedie per il giardino e tutto l’occorrente per cucina e barbecue. Tra le novità che accolgono i visitatori a I GIGLI ci sono anche i negozi di Toys Center e Hollister, con il nuovo shop in shop “Gilly Hicks”, riaperti dopo i recenti lavori di restyling e l’arrivo dello store di Amen. Da pochi giorni è aperta anche la Terrazza di Corte dell’Oste, un “salotto” all’aperto di oltre 400 metri quadri, dove rilassarsi e trascorrere una piacevole pausa, oltre che consumare le
delizie dei ristoranti del Centro.

Saldi estivi di qualità ed in piena sicurezza nella Land of Fashion di Foiano della Chiana: i visitatori del Valdichiana Outlet Village che non hanno voluto perdere l’atteso appuntamento con gli sconti fino al 70% sul prezzo outlet negli oltre 130 punti vendita del Village, hanno trovato comfort, sicurezza, accoglienza, qualità.

Tutti temi che ci stanno da sempre particolarmente a cuore – spiega il center manager Riccardo Lucchetti e in questa fase, a maggior ragione, abbiamo implementato l’attività di sanificazione di vie, piazze e spazi comuni. Oltre, naturalmente a tutti gli accorgimenti posti in essere per garantire distanziamento sociale e shopping sicuro: nuovi dispositivi per il controllo dei flussi di accesso nel rispetto della distanza minima di sicurezza, intero flusso di presenze ed ingressi ai punti vendita accompagnati da una segnaletica dedicata ed efficace, accesso ai servizi igienici regolato da un semaforo, gel all’ingresso di ogni punto vendita e dispositivi personali di sicurezza che il pubblico potrà richiedere anche presso l’Ufficio Informazioni”.

Viene in ausilio, in termini di distanziamento e sicurezza, la stessa struttura architettonica del Valdichiana Outlet Village, con spazi commerciali tutti con “vista” all’aperto e che assorbono strutturalmente al loro interno anche altre funzioni complementari, come zone relax e parco-giochi.

Una particolare attenzione è stata posta verso le alte temperature di queste ore: “Vi abbiamo fatto fronte – spiega Lucchetti - con distribuzione di ventagli e attivazione di nebulizzatori collocati in zone strategiche, senza contare naturalmente che ogni punto vendita è dotato di climatizzazione e che è operativo il presidio medico sanitario”. È grazie anche a tutta questa serie di accorgimenti che “l’elemento di gratificazione dello shopping non viene meno, garantendo lo stesso tipo di livello di servizio”, dichiara Marco Cavallini, retail manager del Village. “I nostri visitatori vogliono tornare a vivere la normalità dell’acquisto di qualità a prezzi scontati – aggiunge – puntando in particolare verso categorie merceologiche come home, lifestyle, cura della persona e abbigliamento sportsweare, casualweare e bambino”.

Con un’offerta commerciale in continua evoluzione, costantemente aggiornata ed arricchita dalla presenza di nuovi brand del calibro di Napapijri, Sunglass Hut, New Balance e Ciesse Piumini, la Land of Fashion Valdichiana Outlet Village garantisce una shopping experience totalizzante ed appagante, fatta di eccellenze e qualità, come da DNA Land of Fashion, da vivere in totale sicurezza.

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it