Indietro

Serristori: restano i servizi alle donne e ai loro bambini

​"Nessun servizio dedicato alle donne e ai loro bambini verrà tolto dall’ospedale Serristori" assicura l'Azienda Sanitaria

 La precisazione arriva dall’Azienda per tranquillizzare le famiglie e chiarire che una delle prime fasi dell’avvio dei lavori di riqualificazione del presidio è proprio quella relativa allo sviluppo ed alla riorganizzazione delle attività ambulatoriali, oltre a rendere complessivamente più moderna e funzionale l’intera struttura sanitaria di Figline.

Nelle fasi preliminari dell’avvio del progetto di ristrutturazione e ampliamento sono previsti alcuni spostamenti per disporre di “spazi volano” che consentano l’allestimento dei cantieri. Alcune attività saranno quindi temporaneamente trasferite e, tra queste, quella riservata ai corsi di preparazione alla nascita che sarà collocata al primo piano, in un ampio vano e del tutto appropriato all’uso specifico. Al secondo piano resteranno invece tutte le attività a connotazione più clinica: per esempio gli ambulatori ginecologici e di ostetricia dove si effettuano le visite e le consulenze alle donne, lo screening e il sostegno all’allattamento. Nulla cambia anche per l’attività pediatrica che resta sempre al secondo piano con gli ambulatori specialistici e l’osservazione breve riservata ai piccoli pazienti.

Nessun spazio sarà quindi tolto ai percorsi di gravidanza, nascita, dopo parto, prevenzione e assistenza pediatrica, precisa l’Azienda: al contrario il Serristori vedrà sviluppate le sue peculiarità ed in particolare con la riorganizzazione strutturale e funzionale sarà potenziata l’intera attività ambulatoriale già ampiamente consolidata.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it