Speciale Migranti a Firenze: accoglienza, orientamento e servizio sanitario

Tutto inizia con l'arrivo dei migranti nella periferia cittadina, ai margini della grande viabilità nazionale: da Firenze Sud a Firenze Nord. E' a quel punto che le singole competenze maturate dagli operatori emergono e fanno la differenza: gli addetti ai lavori intervistati da Nove da Firenze sottolineano lo sviluppo dei propri percorsi virtuosi, ma non mancano di segnalare l'aspetto negativo di un sistema che propone anche soluzioni che di virtuoso hanno ben poco.
Firenze e l'Italia tutta non sono un punto di arrivo, ma di passaggio, lo dicono i numeri. Occorre però affrontare l'emergenza nell'immediato e fornire gli strumenti utili per sopravvivere e crearsi un percorso di vita.

Se c'è chi incentiva la spesa consapevole, chi promuove la cucina fai da te e chi reimpiega i migranti per l'orientamento dei nuovi arrivati, c'è anche chi fornisce pasti precotti ed abbandona gli ospiti sulle panchine tra un pasto e l'altro.
Un tetto sulla testa fornito dai 1500 posti letto presenti a Firenze e provincia oltre a quelli messi a disposizione dai privati, un inserimento sociale, ma poi serve il lavoro. L'orientamento fornito dagli operatori fiorentini è di ottimo livello ed arriva a registrare il 60% di livello occupazionale rispetto al percorso intrapreso. Un modello più che virtuoso, esemplare.
C'è poi il Servizio Sanitario che vede la Toscana meta ambita, in questo caso sì punto di arrivo, perché estende le cure seguendo alla lettera il buon Ippocrate, salvo poi piangere per le perdite nel bilancio. Lo strano caso delle Tessere STP e la post-ospedalizzazione hanno trovato impreparata la generosa Toscana e messo in crisi gli operatori sanitari.

Abbiamo raggiunto Stefania Saccardi, la vicepresidente della Regione Tosca impegnata nella campagna elettorale ci ha concesso alcuni istanti durante un viaggio attraverso il Chianti. All'esperta di welfare rappresentante politica del territorio abbiamo presentato la richiesta che Oxfam avanzerà durante il Festival d'Europa in merito alla sospensione dell'accordo di Dublino: "Hanno perfettamente ragione - esclama Saccardi - si tratta di un ostacolo normativo che ci mette in difficoltà e crea enormi problemi ai migranti. Voglio però ricordare, soprattutto a Matteo Salvini che è stato in Toscana in questi giorni, che questa normativa che di fatto blocca i migranti in Italia costringendoli a fare richiesta di asilo ed attenderne l'esito, è stata firmata dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni sotto il Governo Berlusconi".

Punti di vista differenti tra Enrico Rossi ed il Prefetto di Firenze, Luigi Varratta, sulla gestione dei luoghi di accoglienza? "Mi spiace che sia venuta fuori sui media una divergenza di vedute che non esiste - sottolinea Saccardi - ero presente all'incontro tra i due ed il Prefetto è d'accordo con l'accoglienza diffusa ed il coinvolgimento dei privati secondo l'appello rivolto da Rossi a chi volesse mettere a disposizione la propria seconda casa per accogliere i migranti. Varratta ha espresso timori semplicemente in merito ai numeri di un fenomeno al momento imprevedibili".

Riusciamo ad essere virtuosi nella gestione dei migranti? "Esistono soggetti seri e preparati come Oxfam che abbiamo già citato, oltre alle Cooperative ed Associazioni sane che si occupano del fenomeno..". Ce ne sono anche di meno sane, chi le controlla? Purtroppo a questo punto la telefonata si è interrotta nel sali e scendi delle colline toscane.
A chi compete la supervisione sul comportamento corretto delle strutture ed associazioni? Le aziende toscane rispondono bene ai percorsi di orientamento lavorativo? La Toscana intende potenziare Centri per l'Impiego ad hoc per il lavoro dei migranti e di chi vive in difficoltà economiche? Sono altre domande alle quali daremo risposta, campagna elettorale permettendo.

Documenti

Tutti gli articoli su Speciale Migranti a Firenze: accoglienza, orientamento e servizio sanitario


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it