Speciale studenti stranieri: angeli o diavoli tra Paradise e Inferno

L'offerta dei servizi fiorentini è sotto la media rispetto alle città universitarie di Pisa e Siena dove gli alloggi si trovano comodamente online sul portale dedicato, per i trasporti ed esiste una convenzione ad hoc per gli studenti che vogliono muoversi sui mezzi pubblici.
Una condizione che conferma l'allarme lanciato su Nove da Firenze dalla direttrice del Middlebury College di Firenze che chiede maggiore considerazione per gli studenti universitari e più occasioni di vita sociale e di coinvolgimento.

I Fuori Sede e gli studenti Erasmus prediligono i locali economici ed il divertimento offerto dalle serate a tema proposte da alcune Discoteche e Bar che presentano aperitivi e musica internazionale. Nel fine settimana si spostano rispettivamente in Toscana, scoprendo i borghi e le sagre del territorio e nelle altre regioni italiane per eventi come concerti o rassegne internazionali. Contribuiscono ad alimentare un indotto che vive di servizi riservati al loro target.

Altro tipo di studenti sono quelli che pagano rette fino a 20mila Euro, oltre alle spese di vitto ed alloggio e preferiscono prendere l'aereo per trascorrere il week end a Parigi, Berlino o Madrid.
A detta dei loro professori non ripiegano sui Minimarket ma scelgono il meglio nei locali alla moda del centro storico, anche perché sono stati istruiti al bere consapevole e conoscono l'enogastronomia locale, e fanno shopping nelle vie dell'artigianato. Contribuiscono in maniera rilevante a finanziare l'economia locale.

La cronaca locale vede protagonisti gli studenti americani tra aggressioni rapine e fatti di sangue legati o meno alla Movida e postumi della stessa: un panorama che sembra l'Inferno. Per questo motivo i lettori di Nove da Firenze sui Social commentano gli episodi sottolineandone il problema comportamentale.

Secondo il rapporto Educating in Paradise, la condizione psicologica creata dal cosiddetto Shock Culturale non è da sottovalutare e passa attraverso l'accoglienza e l'ambientamento.
Studenti equiparati a migranti? Può sembrare strano 'accostamento di situazioni ben diverse, ma l'Irpet e l'Associazione che raccoglie gli Istituti Americani in Italia pongono l'attenzione sulle procedure adottate nei loro confronti: insegnamento della lingua, orientamento e personale dedicato a risolvere incombenze burocratiche.

Questi "invasori" che amano Firenze e la sua bellezza culturale, sono angeli che portano denaro o demoni del peccato? 

Documenti

Tutti gli articoli su Speciale studenti stranieri: angeli o diavoli tra Paradise e Inferno


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it