Indietro

Psicologia - Le realtà invisibili — rubrica a cura di Nicola Novelli

Sport e bullismo: sabato 17 convegno agli Innocenti

Altri progetti antibullismo a San Casciano e Greve in Chianti

FIRENZE- Uisp Firenze e Associazione Contrajus scendono in campo contro il bullismo. Dopo il monito lanciato nell’edizione 2017 dell’Half Marathon Firenze Vivicittà in cui il tema era proprio la lotta a fenomeni di bullismo e cyberbullismo, il comitato fiorentino dell’Unione Italiana Sport Per tutti questa volta sceglie di puntare sulla prevenzione e sulla formazione per fronteggiare l’emergenza. “Bullismo e disagio giovanile: lo sport una scuola di vita” è il tema prescelto per il convegno fissato per sabato 17 febbraio, ore 9.00 presso la sala congressi dell’Istituto degli Innocenti in Piazza SS. Annunziata. L’iniziativa è organizzata da UISP Comitato di Firenze e Associazione Contrajus con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana. Il convegno di sabato 17 è la prima tappa di un progetto più lungo e articolato che il presidente di Uisp Firenze Marco Ceccantini ha messo a punto con l’avvocato Paolo Russo, presidente dell’associazione Contrajus che si occupa di questioni normative e giudiziarie ed offre assistenza e consulenza volte alla tutela di soggetti deboli. Grazie all’apporto degli esperti si sono gettate le basi per un percorso formativo dedicato alle società sportive affiliate Uisp. Dopo il convegno di sabato 17, il primo momento di formazione sarà il workshop “Lo sport contro il bullismo” che si terrà nel mese di marzo presso la sede della Uisp, rivolto a tecnici e operatori con lo scopo di fornire gli strumenti utili per riconoscere situazioni a rischio e fronteggiare eventuali episodi di bullismo che dovessero verificarsi durante gli allenamenti o negli spogliatoi. Per conoscere meglio la strategia futura di Uisp e le dimensioni del fenomeno bullismo a Firenze e in Toscana l’appuntamento è quindi per sabato 17. A moderare il convegno Leonardo Canestrelli di Radio Toscana, emittente che ha lanciato la campagna “Ferma il bullismo”.

Le scuole del Chianti dicono stop al bullismo. Comuni e scuole si alleano per porre freno ad uno dei fenomeni più diffusi tra gli studenti, il bullismo e il cyberbullismo. Non solo incontri specifici al fianco di esperti, pedagogisti, psicologi, psicoterapeuti, che incontrano le famiglie nel ciclo di eventi a sostegno della genitorialità, ma interventi e progetti concreti sostenuti dalle amministrazioni comunali del Chianti in stretta collaborazione con gli istituti comprensivi. La figura dello psicologo in classe a disposizione degli studenti è un servizio attivo nel comune di San Casciano, sostenuto dall’Istituto comprensivo. Tanti i progetti che stiamo portando avanti nelle classi progetti di relazioni fra pari – dichiara l’assessore alla Pubblica Istruzione Chiara Molducci - in funzione dell’attività di cooperazione e collaborazione, stiamo lavorando per contrastare le problematiche legate all’esclusione, in particolar modo nella scuola secondaria di primo grado”. L’attenzione è rivolta anche alle dinamiche al di fuori degli ambienti scolastici, a bordo degli scuolabus. “Nel caso in cui si verificano segnalazioni relative a criticità sui pulmini – aggiunge l’assessore - interveniamo in stretta collaborazione con il dirigente scolastico. Operiamo insieme agli operatori di strada per il monitoraggio di alcune aree del territorio comunale”. Interventi di rilievo anche quelli messi in campo dal Comune di Greve in Chianti e dall’Istituto comprensivo tra cui un percorso di formazione rivolto agli insegnanti. “Il progetto – dice l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Grazia Esposito – è finalizzato a fornire agli insegnanti gli strumenti più opportuni per intervenire nel caso in cui rilevassero casi particolari”. Tra le iniziative più imminenti, sostenute dal Comune di Greve, la visione gratuita del film “Wonder”, diretto da Stephen Chbosky, con Julia Roberts e Owen Wilson, in programma domani, venerdì 16 febbraio al Cinema Teatro Boito di Greve in Chianti, alle ore 20.30. La proiezione è seguita da un incontro con Francesca Zatteri, pedagogista clinica, e Duilio Borselli, psicologo, psicoterapeuta. Ingresso libero.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it