Indietro

Running — rubrica a cura di Nicola Novelli

Tra pochi giorni l'Ultra Trail Via degli Dei

Percorso già approntato con punti georeferenziati

La città di Fiesole ospita per il secondo anno consecutivo l’Ultra -Trail® Via degli Dei, gara competitiva in ambiente naturale di 125 chilometri che partirà da Bologna alle 00:05 di sabato 14 aprile e precederà lo sparo di inizio della prima edizione Flaminia Militare Trail di 55 chilometri da Monte di Fò previsto per le 10:30 dal Camping “Il Sergente” a Monte di Fò, località nel comune di Barberino di Mugello.

Gare organizzate dall’’Associazione Sportiva Dilettantistica Ultra -Trail® Via degli Dei di Monterenzio (BO) che percorreranno tratti della “Flaminia Militare”, antica strada romana riportata alla luce dopo duemila anni da Cesare Agostini e Franco Santi, appassionati di storia e archeologia.

PERCORSO ULTRA-TRAIL® VIA DEGLI DEI - Dopo i primi quattro chilometri per arrivare in cima a San Luca, l’ Ultra -Trail® Via degli Dei lascia la strada asfaltata per iniziare il sentiero che porta al “Parco Talon” di Casalecchio di Reno e ai Prati di Mugnano a Sasso Marconi. Al trentacinquesimo chilometro presenta la salita di “Monte Adone” con le “torri di pietra”, da Monzuno attraversa boschi di castagno e segue il crinale tra i fiumi “Savena” e “Setta” fino a Madonna dei Fornelli, paesino dell'Appennino bolognese. Pian di Balestra rappresenta la porta di ingresso nel territorio toscano ed è la strada per raggiungere il Passo della Futa fino alle tre vette più alte del percorso: Le Banditacce (m.1202) Poggiaccio (m.1196), Poggio Castelluccio (m.1131). Superato il Passo dell’Osteria Bruciata e San Piero , sale al Castello del Trebbio per proseguire fino a Tagliaferro e in cima alla Badia di Bonsolazzo da dove inizia la parte finale della gara che terminerà nel cuore dell’anfiteatro romano di Fiesole.

PERCORSO FLAMINIA MILITARE TRAIL - L’itinerario altamente spettacolare condurrà i partecipanti a percorrere nella prima parte di gara la “Via degli Dei” e proseguirà la sua corsa per la “Flaminia Militare “ che dal Castello del Trebbio conduce a Fiesole.

SIGILLI DI QUALITÀ’ :

Le gare hanno ottenuto l’omologazione delle autorità mondiali che sovraintendono al Trail Running (corsa in ambiente naturale) :

IUTA (Associazione italiana Ultramaratone & Trail) associazione sportiva che non persegue scopo di lucro, si prefigge tra i principali obiettivi: la diffusione, la tutela, la promozione, il patrocinio, l'organizzazione di eventi e Campionati nazionali e la regolamentazione dei settori, come il riconoscimento e l'omologazione di percorsi e risultati secondo i dettami dello IAU (International Association of Ultrarunners), che opera sotto l'egida IAAF, la Federazione mondiale dell’Atletica Leggera.

ITRA (International Trail Running Association) organizzazione sportiva internazionale, che ha redatto le regole, sottoscritte il 3 settembre 2012 a Courmayeur da rappresentanti di diciotto paesi europei, per la realizzazione di gare suddivise per “taglia”: “M” (medium) con distanze comprese fra quarantadue e sessantanove chilometri, “L” (long) da settanta a novantanove chilometri, “X long” oltre i 100 chilometri. La partecipazione a gare omologate da ITRA danno la possibilità di ricevere punti di qualificazione a gare dove è necessario possedere all’atto dell’iscrizione un punteggio di accesso che varia secondo le caratteristiche della gara.

UTMB®(Ultra-Trail® du Mont-Blanc) è il top delle gare internazionali e l’inserimento nel circuito con questo logo come gara qualificante è consentita esclusivamente a eventi in possesso di una serie di particolari requisiti.

Grazie a questi importanti riconoscimenti le due gare assegneranno a tutti i “finisher” punti UTMB® da utilizzare per accedere a iniziative del circuito Ultra-Trail du Mont Blanc.

ATLETI ELITE – L’elenco provvisorio registra la presenza di campioni e specialisti del’ Ultra -Trail® :

ALEXANDER RABENSTEINER, Skinfit/Hoka, vincitore della prima edizionee recordman della garacon il tempo di 14 ore 41 minuti e 52 secondi , ROBERTO BRIGO, Atletica Riviera del Brenta, MARCO BONFANTE, Associazione G.P. Avis Pol. Malavicina, seconda posizione ex equo nella prima edizione Ultra -Trail® Via degli Dei in 16 ore 22 minuti e 52 secondi , FABIO DI GIACOMO, Eolo Team,vincitore della Morenic Trail di 118 chilometri.

Nel settore femminile GIULIA VINCO, Atletica Riviera del Brenta, prima classificata e primatista categoria femminile lo scorso anno con il tempo di 17 ore 13 minuti e 25 secondi e settima assoluta nella classifica generale, TATIANA MACCHERINI, toscana di Foiano della Chiana del team Born Italia/Hoka One One, vincitrice della seconda edizione della “12 Ore nel Castello”, ultra maratona a tempo nel circuito del parco del castello di Brescia, GIULIA PETRENI,Il Ponte Scandicci Asd Podistica, reduce dal successo alla prima edizione del Chianti Trail Ultra

GIANLUCA DI MEO, atleta bolognese del team MUD and SNOW,vincitore e recordman della“ROVANIEMI 150” (corsa al circolo polare artico in autosufficienza) sarà fra i protagonisti della Flaminia Militare .

MANAGER IN CORSA LUCA SPADA, CEO di EOLO S.p.A. uno dei pionieri italiani del Web e della banda larga , appassionato di corsa in montagna e trail running con risultati di prestigio : Finisher al Tor des Geants 2017.

PIETRO D’ANGELI, Direttore CLAI, Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi, azienda agricola che opera nell’agroalimentare, che considera il trail come occasione per la scoperta continua delle bellezze del nostro territorio e per percorrere antichi sentieri pieni di fascino.

MEDAGLIA Ideata da Sabrina Girelli, creatrice e restauratrice di opere d'arte alcune a Bologna, affreschi delle cappelle e dell'abside, vetrate e apparati scultorei dell'organo della Basilica di S. Petronio, affreschi del portico di S. Luca, Eremo di Ronzano, e creata per il secondo anno consecutivo al termine di un percorso di ricerca storico/artistica finalizzata alla produzione della medaglia. “ La stilizzazione dello scenario naturale quest’anno domina l’immagine della medaglia, realizzata con sentieri, nuvole, basolato romano e gli alberi che richiamano i tre triangoli del nodo di Odino, logo dell’Associazione, che è presente sull’altra faccia della medaglia”.

RISTORI CERTIFICATI –“Punti Ristoro Strategici”, novità assoluta in gare di ,Ultra -Trail®,, saranno presenti sul percorso e al traguardo. Dopo vari test pre, during e post gara valutati dal Dottor Lorenzo Bergami e dal suo Team Strategic Nutrition di Bologna , la scelta della qualità e della quantità del cibo è stata studiata per dare il giusto apporto idrico, micro- e macro- nutrizionale per fare in modo che l’atleta abbia il giusto carburante e possa sostenersi in maniera sana e performare al massimo delle proprie possibilità.

CORSA GREEN “h24” - All’insegna del rispetto dell’ambiente e della natura dalla partenza all’arrivo aderisce al progetto “Io non getto i miei rifiuti” promosso dalla rivista “Spirito Trail”, e “Ayoutami a trovare la traccia giusta” iniziativa IUTA, in collaborazione con “Ecolight – Efficienza e professionalità per l‘ambiente” per la raccolta di pile usate.

UTOPIC : UNA “APP” PER ORIENTARSI – Il viaggio alla scoperta dei propri limiti nell’Appennino Tosco Emiliano, con Ultra Trail Via degli Dei ha un partner culturale e digitale d'eccezione: l'app Utopic. Scaricabile gratuitamente su Apple store o Google play, l'app Utopic permette a tutti i partecipanti di scoprire la storia dei luoghi che attraversano. Ogni tappa dell'itinerario è accompagnata da una nota audio che svela i momenti salienti della scoperta della antica via Flaminia Militare grazie al contributo degli scopritori. La voce narrante di Cesare Agostini accompagna la corsa e aiuta ogni ultra-runner a immedesimarsi nel paesaggio storico affascinante che sta percorrendo. La mappa di Utopic geolocalizza tutte le informazioni storiche sul percorso aiuta ad orientarsi e lascia una testimonianza viva di un passato carico di storie.


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it