Indietro

Tramvia a Santa Maria Novella: Autobus e Taxi da rimodulare

In assenza di un gestore unico spetta al Comune di Firenze rimodulare il servizio di trasporto in funzione della Tramvia. Santa Maria Novella sarà ancora il nodo del sistema?

Oggi tutti passano da Santa Maria Novella e c'è grande attesa per le nuove linee della Tramvia di Firenze. Come cambierà la vita dei fiorentini e come cambieranno le dinamiche socio economiche?

In assenza di una supervisione da parte di un gestore unico, spetterà alla Città Metropolitana ed al Comune di Firenze rimodulare il servizio del trasporto urbano in funzione delle Linee 2 - 3 così come accaduto per la Linea 1 che ha visto nascere dei percorsi radiali attorno alle fermate principali, senza più la necessità di mandare tutti i mezzi e tutti i passeggeri a Santa Maria Novella.
Saranno le tramvie ad accentrarsi, tutte e tre le linee in opera ed anche i prolungamenti arrivano e partono da Santa Maria Novella, mentre nel centro storico, già ampiamente pedonalizzato, sarà probabilmente aumentata l'area destinata ai soli pedoni con ricadute significative sul commercio.
Oggi molti turisti scendono dal treno e si ritrovano spaesati sopra bus o taxi che per molti minuti restano sulla stessa rotonda.
La Tramvia, libera di viaggiare in sede protetta, potrebbe dare quella immagine di centrifuga che oggi rappresenta parte della sua fortuna, al momento solo verso l'Isolotto e Scandicci.

Cambieranno percorsi, abitudini e flussi turistici. In termini economici una corsa dallo scalo di Peretola al centro città e viceversa, salvo ritocchi, costerà 1,20 Euro (1,50 Euro biglietto elettronico) con frequenze sotto ai 10 minuti. Non è possibile confrontare prezzi e target di riferimento, anche se è facile ipotizzare che i turisti potrebbero scegliere la Tramvia a patto che vi sia spazio per i bagagli a bordo.
Già ma poi dalla Stazione all'albergo, B&B, appartamento Airbnb? Ne gioveranno solo gli immobili più vicini alla Tramvia, nasceranno nuovi vettori agili e sostenibili? La guerra ai risciò di queste ore potrebbe nascondere una visione lungimirante.

 Ad oggi dall'Aeroporto Amerigo Vespucci a Santa Maria Novella esiste il servizio VolainBus gestito da BusItalia al costo di 6 Euro a corsa (10 Euro andata e ritorno) con frequenza ogni 30 minuti.
In alternativa una corsa in Taxi costa 22 Euro (24 Euro nei festivi e 25,30 Euro notturno) più supplementi bagaglio (1 Euro) e partenza dall'Aeroporto (2,70 Euro). 
Dopo quella che resta "una grave mancanza" della Linea 1 che non passa dall'Ospedale Torregalli, c'è grande aspettativa sull'area di Careggi dove la Linea 3 potrebbe rivoluzionare il sistema dei parcheggi ad oggi in uso a personale, pazienti in day hospital e parenti dei degenti, non dimenticando la ripercussione su linee Ataf come la 8 e la 14 da sempre tra le più frequentate e sul servizio Taxi, una corsa 10 Euro (12 festivo e 13,30 notturno) con partenza da Santa Maria Novella.

Già in queste ore, approfittando dei cantieri, l'Amministrazione ha cercato di operare una grande selezione verso la Stazione Centrale utilizzando via Nazionale esclusivamente per il trasporto pubblico e nei prossimi giorni "Via Nazionale sarà ad uso esclusivo del trasporto urbano, mentre i mezzi extraurbani si attesteranno in via Montelungo (Fortezza da Basso lato Binario 16 SMN) per evitare la congestione tra via Alamanni e via Santa Caterina da Siena" ha spiegato l'assessore alla Mobilità di Palazzo Vecchio che per mesi ha dovuto mediare per disegnare percorsi temporanei su mezzo scacchiere cittadino. 
Con la nascita dell'Hub alla Stazione Foster, attraverso il corridoio di Rifredi, molti mezzi di trasporto si fermeranno in via Circondaria ed i passeggeri potranno poi decidere se raggiungere il centro a piedi, in Tramvia (Linea 2), in taxi, ncc, bussini elettrici oppure con un people mover o scala mobile (ancora tutto da decidere).

L'assessore Stefano Giorgetti ha recentemente confermato i tempi del cronoprogramma dei cantieri con la consegna della Linea 3 prevista per il 14 Febbraio 2018 "Già a dicembre potremmo vedere il Sirio compiere alcuni viaggi senza passeggeri per testare la linea Careggi - Santa Maria Novella". Più difficile, ma resta confermata ad oggi anche la consegna della Linea 2 per Febbraio 2018 che collegherà l'Aeroporto a Santa Maria Novella.

Sembra facile mettere insieme i pezzi del puzzle. La recente introduzione delle licenze elettriche ha visto la categoria dei tassisti ai ferri corti con l'Amministrazione, l'aumento delle licenze è per tradizione uno schiaffo ai detentori del servizio (con il mutuo della licenza sulle spalle) che hanno digerito la novità green aprendo ai nuovi colleghi ma precisando che le lacune del sistema non sono loro imputabili, "Siamo tutti fermi oggi. saremo di più, ma sempre tutti fermi domani". Mentre resta all'ordine del giorno lo scontro a distanza tra ncc e taxi in una città che ha visto il rapido passaggio di Uber.
In casa Ataf il clima è pesantissimo, lo sciopero di venerdì 16 vede oggi la RSU su tutte le furie "Il 90% di adesione la dice lunga. Adesso non ci sono più alibi, il servizio deve migliorare ed i fondi ci sono. Sono stati assegnati premi di obbiettivo ai dirigenti proprio nella settimana dello sciopero". Gianluca Mannucci, vicecoordinatore RSU e componente FIT-CISL: "L'intenzione della RSU è quella di sedersi al tavolo e, responsabimente, iniziare a risolvere i problemi emersi uno per uno. Il tempo è adesso. Altrimenti a settembre sarà sciopero il primo giorno di scuola, il modo di evitarlo c'è. Guardiamo ora chi gioca a rimpallare le responsabilità". Massimo Milli della Faisa Cisal commenta "L'Azienda ci convochi al tavolo, stavolta con i compiti già fatti".

In effetti non è che ci sia poi molto tempo, Febbraio è domani. Dopo anni di accentramento sulla Stazione del Michelucci, le Tramvie ridefiniscono tutto e forse sarà il caso di iniziare il confronto con le categorie interessate, mentre una primavera di grandi cambiamenti si prospetta per Firenze.

Antonio Lenoci
© Riproduzione riservata


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it