Indietro

Tramvia a Firenze, verso screening con termometri elettrici alle fermate

Il sindaco Nardella proiettato anche sulla ripartenza anticipa a Radio1: "Sarebbero rapidissimi, ci stiamo lavorando con alcuni tecnici. Misura ispirata dal piano sicurezza per gli aeroporti". Oggi visita con l'assessore Vannucci all'ospedale di Torregalli

(DIRE) Firenze, 21 apr. - "Abbiamo già un piano pronto a Firenze per il trasporto pubblico durante la fase 2. Dobbiamo tenere conto delle distanze, in Toscana sono state fissate a 1,80 metri. Mi auguro che le distanze sui mezzi di trasporto siano le stesse in tutte le regioni". Lo afferma il sindaco di Firenze, Dario Nardella, intervenendo a 'Un giorno da pecora' su Radio 1. "Abbiamo un piano che prevede una attenta sanificazione- aggiunge- a bordo inoltre devono essere tutti distanziati. Quando i passeggeri sono tutti seduti, d'altronde, è anche più facile controllare il distanziamento. Stiamo lavorando con alcuni tecnici per fare rapidissimi screening alla fermata della tramvia. Dobbiamo capire se è possibile con dei termometri elettronici". Una misura quest'ultima, precisa il sindaco di Firenze, "che è mutuata dal piano sicurezza per gli aeroporti". (Cap/ Dire)

Lo stesso sindaco Nardella stamani ha visitato assieme all'assessore a Welfare e Sanità, Andrea Vannucci l'ospedale San Giovanni di Dio (per i fiorentini, semplicemente Torregalli), punto di riferimento del tessuto ospedaliero fiorentino, facendo sentire all’ospedale tutta la vicinanza dell’amministrazione fiorentina in questo momento di emergenza. Hanno accolto Nardella e Vannucci il direttore del presidio Simone Naldini, il direttore dipartimento specialistiche chirurgiche dell’Azienda, Stefano Michelagnoli, il direttore del Pronto Soccorso dell’ospedale, Gianfranco Giannasi e per la direzione infermieristica del San Giovanni di Dio, Antonio Gant.

"L'ospedale di Torregalli è uno dei più impegnati nell'affrontare l'emergenza sanitaria causata dal Coronavirus - hanno detto NardellaVannucci - Con la visita di stamani abbiamo voluto ringraziare tutto il personale per il grande impegno che stanno mettendo per combattere il Covid-19. Inoltre, è stata l'occasione per confrontarci sull’attività futura in vista dell’uscita dall’emergenza". "È necessario, ora più che mai - ha aggiunto il sindaco Nardella - potenziare nel nostro Paese la sanità pubblica e la ricerca per il futuro".

“E’ stato importante sentire questa vicinanza – ha dichiarato il direttore Simone Naldini – Per l’ospedale la visita del sindaco Nardella e dell’assessore è stata una manifestazione importante di interesse verso la nostra attività e di sostegno concreto che in questo momento ci fa particolarmente piacere”.

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it