Indietro

Tramvia, prove sulla nuova Linea Careggi - Santa Maria Novella

Foto e Social Video in diretta di Alessandro Rella

Il Sirio, trasportato come carico eccezionale via Autostrada dal deposito di Villa Costanza a Scandicci, arriva a Careggi. 
Il primo cittadino segue le manovre dalla motrice del mezzo che accompagna la Tramvia.

Al via le prove di funzionamento sulla Linea 3, nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 è stato posizionato il tram per le prove di funzionalità del primo tratto della linea, cioè dal capolinea di Careggi a piazza Dalmazia.
Per le operazioni di posizionamento del tram istituiti divieti di sosta in via Reginaldo Giuliani, via Santo Stefano in Pane, via Dino del Garbo. Previste anche chiusure temporanee sulle direttrici via Dino del Garbo-viale Morgagni-via Santo Stefano in Pane e viale Morgagni verso via Caccini. Chiusa anche l’intersezione tra via Santo Stefano in Pane-viale Morgagni-via Dino del Garbo. I veicoli provenienti da via Dino del Garbo non potranno transitare verso via Reginaldo Giuliani.
La corsia riservata ai mezzi di soccorso da piazza Dalmazia verso via Caccini sarà interrotta solo al momento dell’attraversamento del convoglio come pure la direttrice via Caccini-piazza Dalmazia.
Lunedì 12 l'inizio della fase operativa delle prove, che prevederà le chiusure temporanee delle strade incrociate dal percorso del tram, limitatamente, al tempo necessario per il transito.

Nelle successive settimane, nell’area compresa tra via Vittorio Emanuele II, via Pisacane e piazza Dalmazia, si svolgeranno anche una serie di interventi che prevedranno chiusure notturne, modifiche alla circolazione e istituzione di divieti di sosta.

Arriva anche l’energia elettrica sul primo tratto della linea di contatto della Linea 3. L’elettrificazione scattata nella notte tra giovedì e venerdì riguarda il tratto a doppio binario dal capolinea Careggi in largo Brambilla a piazza Dalmazia e i primi segmenti a binario singolo di via Vittorio Emanuele II da piazza Dalmazia a via Mazzoni e di via Corridoni sempre da piazza Dalmazia a via Carlo Bini.
Nella linea di contatto c'è una corrente continua da 750 volt. "I cavi sono sopra la sede tranviaria e comunque devono essere evitati contatti diretti o indiretti con la linea di contatto" ricorda Stefano Giorgetti.

Gli aggiornamenti sui cantieri sono tramvia/index.html" target="_blank">consultabili online dal portale dedicato del Comune di Firenze

Antonio Lenoci
© Riproduzione riservata

Fotogallery


© 1997-2014 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it