Indietro

Pugilato — rubrica a cura di Massimo Capitani

Vigan Mustafa perde ai punti, Faraci rimane campione italiano dei supermedi

foto archivio nove da Firenze

Nel sottoclou del Teatro Puccini vittorie per Sead Mustafa e Emily Whaby

L’epilogo del match all’ottava ripresa, dopo la testata - giudicata involontaria - da parte di Faraci a Vigan. Lo sfidante non è più in grado di combattere e così si leggono i cartellini che assegnano la vittoria al campione per decisione unanime. I cartellini dei giudici riportavano 79-75, 77-75, 77 -75.

Al di là dell’episodio che avvenuto all’ottava ripresa, non è stato un bel match, pochi colpi puliti e poca scherma pugilistica, per un match dove è mancato lo spettacolo

Nel sottoclou professionistico, Sead Mustafa vince ai punti contro Papasidero, imponendo al quest’ultimo un conteggio nella seconda ripresa. Match intenso e vibrante che non ha deluso le aspettative della vigilia.

Vittoria ai punti anche per Emily Whaby che batte un’avversaria esperta. La vittoria sulla Medic si aggiunge a quella ottenuta all’esordio nel pugilato professionistico.

Per quanto riguarda i 4 match dilettanti proposti all’inizio della serata, Alia Balde vince ai punti su Achille Spinello. Leonardo Fattori ha la meglio ai punti su Jacopo Carocci. Cristhian Aedo Chang vince alla lettura dei cartellini su Salvatore Squillace. Antion Villani vince per ferita su Christian Sulejamanovic.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it