Indietro

In cucina — rubrica a cura di Nicola Novelli

Wine and Siena: il vino protagonista nei palazzi storici

Oltre 150 produttori all’interno di un evento diffuso in location prestigiose dedicato alle eccellenze enologiche e alla valorizzazione dei terroir nella più medievale delle città italiane. In degustazione oltre 500 vini

Degustare il vino sotto la Maestà di Simone Martini, nelle storiche stanze della sede della Banca Monte dei Paschi di Siena e del Grand Hotel Continental, Starhotels. Oltre 150 produttori si ritroveranno il 27-28 gennaio 2018 a Siena con un evento diffuso in location prestigiose che valorizza le eccellenze enologiche nella più medievale delle città italiane. La qualità totale è elemento centrale nonché la proposta variegata: ogni produttore presenterà fino a quattro vini ai visitatori. I visitatori potranno degustare oltre 500 vini.

Torna l’appuntamento di Wine&Siena per la sua terza edizione, una manifestazione dedicata alle eccellenze vitivinicole e culinarie, il primo grande evento dell’anno dedicato alla scoperta delle eccellenze enologiche che è firmato dagli ideatori del Merano WineFestival.

Grandi protagonisti, i prodotti vincitori The WineHunter Award, il premio di qualità certificata assegnato dalla commissione d’assaggio The WineHunter. A Wine&Siena saranno presenti solo produttori selezionati. Due giorni a passeggio nel Medio Evo, dunque, per scoprire i migliori produttori vitivinicoli italiani, artigiani del gusto, prodotti tipici di eccellenza, tutti selezionati per il livello qualitativo dei loro prodotti. L’esclusività della formula di Wine&Siena, infatti, consiste nel fatto che tutti i produttori sono stati selezionati tra i vincitori degli annuali The WineHunter Award. Questo evento si configura dunque come uno dei pochi, a livello nazionale, che garantisce una selezione qualitativa di prodotti e produttori presenti.

Anche quest’anno ci saranno masterclasses, showcooking, convegni con l’Università di Siena e momenti di approfondimento legato al Food. Quest’anno ci saranno anche Assaggiatori nazionali grappa, Associazione Italiana Classe Optimist, Unione Degustatori Birre, Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori, Associazione Italiana Sommelier, Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio.

L’evento è ideato da Gourmet’s International, la struttura di selezione e valorizzazione di eccellenze che sta dietro al successo internazionale di manifestazioni quali il Merano WineFestival, e Confcommercio Siena. Insieme hanno attivato importanti collaborazioni. Sono organizzatori, oltre Confcommercio Siena, il Comune di Siena e la Camera di Commercio di Siena. Wine&Siena ha il fondamentale sostegno di Banca Monte dei Paschi di Siena, Grand Hotel Continental, Università di Siena,che hanno concesso spazi prestigiosi.

“Siena è una capitale del vino per qualità di prodotto e per numero di denominazioni di origine, in questo senso Confcommercio Siena continua a immaginare e impegnarsi su questo evento – dice Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena – L’obiettivo è quello di continuare a scommettere, e far crescere, una grande opportunità. Che è quella di presentare e far vivere un territorio dove ci sono eccellenze in tutti i settori. Fondamentale, chiaramente, l’apporto dei soggetti che hanno partecipato e che continuano a dare la propria disponibilità”.

“Wine&Siena vuole continuare a promuovere e valorizzare l’alta qualità della produzione italiana e da oramai tre anni sta diventando un appuntamento immancabile per addetti al settore e appassionati” – dice Helmuth Köcher The WineHunter e ideatore dell’evento insieme a Andrea Vanni, promotore dell’iniziativa e Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena – “Tutto questo nello storico contesto della città di Siena, baricentro della realizzazione vitivinicola toscana”.

“Continuiamo a scegliere e credere nella Toscana, la città di Siena in particolare, perché questa realtà storicamente e territorialmente è la vera capitale italiana del vino e la Toscana la regione più vocata d’Europa alla produzione vitivinicola d’eccellenza con le sue cinque microzone DOCG”, spiega Helmuth Köcher The WineHunter insieme a Andrea Vanni, promotore dell’iniziativa.

La manifestazione

L’ingresso costa 45 euro, 30 per l’ingresso dalle 15. E’ possibile fare un abbonamento valido per l’ingresso sui due giorni al costo di 60 euro. Oltre alla possibilità di degustare i migliori prodotti del territorio durante i due giorni della manifestazione, il programma prevede il 26 gennaio, presso il Santa Chiara Lab dell’Università degli studi di Siena, il convegno “Wine Job, i professionisti al servizio delle eccellenze del territorio”, alle 10,30: questo è l’evento con cui di fatto prende il via Wine&Siena. Alle 20, la Small Plates Gala presso il Rettorato dell’Università di Siena (costo 50 euro). Sabato 27 gennaio, dalle 11 alle 19.30, si aprono i percorsi enogastronomici a Rocca Salimbeni, Grand Hotel Continental- Starhotels Collezione e a Palazzo Pubblico di Siena. Dal pomeriggio, showcooking al Consorzio Agrario: alle 13.30 “Focus sulla pasta” (costo 15 euro), alle 17 “Verticale di prosciutto e bollicine” (costo 20 euro), alle 20 “Chianina di sera” (costo 20 euro). Per info e prenotazioni è già possibile chiamare ai numeri 0577 23010577 230265. Sempre il 27 gennaio, alle 15.30, nell’Aula Magna del Rettorato il convegno “Wine Identity Il valore della sostenibilità” e dalle 14 alle 17, presso l’Aula Magna storica del Rettorato, le masterclasses dedicate al mondo del vino. Alle 20 la Cena di Gala in collaborazione con FIPE. Domenica 28 gennaio la manifestazione riaprirà alle 11 con i percorsi enogastronomici che si articolano nei palazzi storici protagonisti della manifestazione. Dalle 15 alle 17, masterclasses all’Aula Magna Storica del Rettorato. 

Fotogallery


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it