Indietro

Fiorentina, nuovo centro sportivo a Bagno a Ripoli: c'è la firma dal notaio

foto concessa da Violachannel

La Casa viola si estenderà su 25 ettari (per oltre 150 anni di proprietà della nobile famiglia Guicciardini Corsi Salviati), sarà avveniristica ed ospiterà gli uffici del Club e i campi di allenamento di tutte le squadre. Il capolinea della nuova tramvia sarà nei paraggi. Il presidente Commisso: "Orgoglioso ed entusiasta. Mi auguro la stessa tempestività per il Nuovo Stadio"

Importante passo avanti, ufficiale, della nuova Fiorentina targata Rocco Commisso: individuata l'area nel Comune di Bagno a Ripoli dove sorgerà il nuovo centro sportivo assieme agli uffici societari, la Casa Viola che si estenderà su una superficie di circa 25 ettari e sarà uno dei centri sportivi più grandi in Italia, ospiterà tutti gli uffici del Club, i campi di allenamento della Prima Squadra maschile e femminile e quelli delle squadre giovanili.

Oggi  è avvenuta la firma dal notaio:  per la prima volta nella storia gigliata, la Fiorentina si doterà di un centro sportivo di proprietà che, attraverso il lavoro sinergico tra la squadra maschile, quella femminile ed il Settore Giovanile, permetterà al Club di crescere ulteriormente sia dal punto di vista sportivo che patrimoniale e potere aspirare così a diventare una delle Società più solide e all’avanguardia in Europa sul piano organizzativo e delle strutture.

Queste le parole del Presidente Rocco Commisso: “Sono orgoglioso ed entusiasta di poter annunciare questa nuova pagina della storia del Club. Dopo l’acquisizione della Società il 6 giugno del 2019, la campagna di rafforzamento della Squadra e la sponsorizzazione attraverso Mediacom, facciamo un altro importantissimo investimento che riteniamo fondamentale per la crescita della Fiorentina realizzando un’opera che diverrà patrimonio anche dei tifosi e del territorio. Mi preme ringraziare la Famiglia Guicciardini Corsi Salviati, che deteneva la proprietà dell’area da oltre 150 anni e la Società Veronica, per la disponibilità dimostrata e anche l’Amministrazione Comunale ed il Sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e tutte le istituzioni che ci hanno accolto, aiutato e che continueranno ad essere fondamentali per la costruzione di questo nuovo avveniristico Centro Sportivo. Mi auguro che la stessa tempestività possa essere anche riproposta nell’iter che porterà alla realizzazione del Nuovo Stadio che sarebbe un tassello altrettanto indispensabile per permettere alla Fiorentina di crescere ulteriormente.Dal momento del mio arrivo ho sempre detto che il mio intento è quello di fare le cose velocemente e la sottoscrizione di questo accordo è la testimonianza che, quando c’è la volontà ed il contributo di tutti, le cose possono essere fatte bene ed in tempi rapidi”.

Il Professor Marco Casamonti dello studio Archea Associati, che seguirà l’iter realizzativo dell’opera aggiunge: “La Fiorentina ha in mente un intervento che occuperà un’area di particolare bellezza dal punto di vista ambientale e paesaggistico ed è quindi logico che il progetto si ponga il tema dell’armonia con il contesto naturale e con ogni elemento del futuro training center. Il nostro obiettivo è di creare un centro tecnico all’avanguardia che possa essere un riferimento per il mondo dello sport e per il territorio.Ci piace sottolineare come l'area interessata sia prossima alle infrastrutture viarie principali, dall'uscita del casello autostradale a quello che sarà il capolinea della futura linea tramviaria. Prevediamo di iniziare i lavori di costruzione entro 12 mesi. Durante questo periodo, lavoreremo sul progetto e svolgeremo tutte le procedure amministrative.”

“Nasce una nuova storia viola e siamo felici che parta da Bagno a Ripoli - commenta il Sindaco Francesco Casini -. È una grande occasione per il nostro comune, si recupera e si valorizza una porzione di territorio di pregio, ma che oggi era a rischio degrado, con un’idea progettuale che sarà sostenibile, attenta al paesaggio e rispettosa dell’ambiente. La nuova proprietà, il presidente Rocco Commisso, sua moglie Catherine e suo figlio Joseph, e naturalmente Giuseppe Barone insieme a tutto lo staff, hanno dimostrato da subito di volere far bene e velocemente. Noi lo abbiamo voluto altrettanto, e oggi siamo arrivati a questo traguardo. Orgogliosi di ospitare la nuova casa della Fiorentina e di dare il nostro contributo per farla crescere”.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it