Indietro

Pugilato — rubrica a cura di Massimo Capitani

​ Boxe al Teatro Verdi - varato il programma completo che accompagnerà i match di Scalia e Lepei

fotografie: Monica Caleffi

Alla Conferenza Stampa di Palazzo Vecchio, presentata la serata del 6 Febbraio

Mercoledì 23 Gennaio nella sala “Macconi” di Palazzo Vecchio si è svolta la conferenza stampa per la presentazione della kermesse pugilistica del 6 Febbraio. Presenti l’Assessore allo sport Andrea Vannucci, l’ex presidente della Federazione Italiana Pugilato Alberto Brasca, il presidente del Comitato Regionale Massimiliano Baldesi, il Maestro Mazzoni, il professor Bertoni dell’associazione un gancio al Parkinson e l’organizzatore Simone Vannuzzi.

I partecipanti hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa e la curiosità che suscita il connubio fra la Boxe e il “Circo Nero” - che aprirà la serata con un’esibizione dei suoi rappresentanti - nello scenario del Teatro Verdi. Il dott. Alberto Brasca ha ricordato che la Boxe nasce nei teatri e di come lui stesso abbia visto per la prima volta il pugilato in un teatro di Lucca nel 1951. Dal punto di vista tecnico - ha continuato Brasca - la serata è interessante, perché ai pugili di casa saranno opposti  avversari di livello, garanzia di spettacolo e di epiloghi non scontati, nel pieno rispetto dei valori della Boxe.

Il Maestro Mazzoni - che insieme alla Boxe Night Florence è organizzatore della serata - ha illustrato tutti match che andranno in scena al Teatro Verdi. Dragan Lepei sarà opposto al serbo Gerard Ajetovic, un pugile esperto che in Italia ha già incrociato i guanti con Giovanni De Carolis. Nei suoi 51 match il serbo non è mai stato sconfitto prima del limite, collezionando 31 vittorie in giro per l’Europa. In caso di vittoria per Dragan si aprirebbero le porte per il titolo dell’Unione Europea.

Marco Scalia se la vedrà con il romano di adozione Christopher Mondongo, match che vale la conquista del Trofeo cinture WBC pesi piuma. Mazzoni ha espresso soddisfazione per la vincita dell’asta che ha permesso lo svolgimento del match a Firenze. Scalia ha dichiarato che il Trofeo delle Cinture gli ha regalato una nuova giovinezza e che è pronto a giocarsi tutte le sue carte nella suggestiva cornice del Verdi. Il suo avversario è un pugile fisico, per cui il match sarà una battaglia. Ricordiamo che l’incontro è previsto sulla distanza delle 8 riprese ed il vincente avrà l’opportunità di battersi per il titolo nazionale.

Gli altri match del 6 Febbraio saranno:

Cappelli Pietro VS Pedrag Jevtvic - Categoria pesi massimi

Giustini Edoardo VS Milos Pavicevic - Categoria pesi massimi

Catalin Ionescu VS Antonio Escobar - Categoria pesi super piuma

Giorgetti Jovan VS Fathe Benckorichi - Categoria pesi welter

Fotogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it