Indietro

Commisso su Ribery: "Faremo il possibile per fargli tornare la tranquillità necessaria"

ph courtesy Violachannel

Il presidente viola dopo che i ladri hanno visitato la villa del campione: "Sono situazioni che oltre ai danni economici, rappresentano veri e propri traumi per chi li subisce. Sono sicuro che anche i fiorentini saranno al fianco di Franck". Il francese su Instagram: "Io e la mia famiglia prenderemo le decisioni necessarie per il nostro benessere"

Il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha telefonato a Franck Ribèry dopo la brutta notizia di questa notte. Un furto nella sua villa di Bagno a Ripoli che ha disturbato tantissimo il campione francese, tanto da farlo scrivere su Instagram che lui e la sua famiglia decideranno cosa fare per il futuro. Commisso si è detto addolorato per quanto successo ed esprime tutta la sua vicinanza a Ribery:

"Sono molto dispiaciuto e colpito da quanto è successo questa notte a Franck Ribèry.Tutti noi siamo molto vicino a Franck e alla sua bellissima famiglia.Sono situazioni che oltre ai danni economici, rappresentano veri e propri traumi per chi li subisce, in quanto ti vengono a mancare beni personali e affettivi che nulla potrà sostituire ma soprattutto ti viene a mancare la serenità che ognuno di noi deve avere quando lascia a casa la propria famiglia, la moglie, i bambini.Faremo il possibile per fare tornare a Franck la tranquillità necessaria e affronteremo insieme a lui questo bruttissimo momento. Sono sicuro che anche i fiorentini saranno al fianco di Franck facendogli sentire il loro grande affetto e il loro amore per il nostro grande campione".

Franck Ribery, lo ricordiamo, al ritorno dalla vittoriosa trasferta di Parma aveva scoperto che i ladri hanno visitato la sua villa. Furibonda la reazione del francese su Instagram: al termine di un lungo post il francese ha scritto "Io e la mia famiglia prenderemo le decisioni necessarie per il nostro benessere", facendo trapelare che il suo futuro a Firenze è in bilico.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it