Indietro

Contributi per Centri commerciali naturali, artigiani e promozione turistica

L’assessore Del Re: “Aperti i bandi da 150mila euro”

Arrivano i contributi di promozione economica: un budget complessivo di 150mila euro per sostenere Centri commerciali naturali, artigiani e nuovi progetti di promozione turistica. Due linee di intervento per finanziare progetti, iniziative e manifestazioni in grado di valorizzare il settore del commercio come espressione di tradizione, qualità, maestranza e tecnica propria del territorio. Un modo anche per promuovere il territorio fiorentino attraverso punti di interesse insoliti come le botteghe. È quanto prevedono i bandi pubblicati oggi dall’assessorato allo Sviluppo economico del Comune di Firenze.

"Andiamo avanti nel sostegno ai centri commerciali naturali – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re - con varie linee di sostegno: un bando di contributi che ha anche la funzione di stimolo verso la promozione di iniziative per la valorizzazione del commercio di vicinato; e una linea rivolta all'artigianato, per sostenere un settore importante per lo sviluppo della nostra città".

Due i bandi pubblicati. Il primo suddiviso per una somma complessiva di 120milq euro, di cui: 60mila per progetti di promozione e valorizzazione dell’artigianato artistico o di spazi e luoghi dedicati, con un contributo massimo di 5mila euro a progetto; 60mila euro per progetti di animazione e promozione economica programmati dai diversi Centri commerciali naturali o associazioni di commercianti formalmente costituiti, per un massimo di 5mila euro a progetto. Per tutte le misure il contributo potrà coprire fino a un massimo del 75% delle spese effettivamente sostenute.

Il secondo bando riguarda invece la concessione di contributi, per un importo totale di 30mila euro, da destinare a progetti rivolti prevalentemente a target di turisti stranieri, in grado di valorizzare il territorio fiorentino in chiave turistico-culturale con particolare attenzione a target differenziati, luoghi meno noti, itinerari e punti di interesse inusuali. Saranno finanziati al massimo tre progetti con un contributo fino a 10mila euro ciascuno, a copertura massima del 75% delle spese effettivamente sostenute. Possono partecipare ai bandi soggetti senza scopo di lucro, con sede principale e operativa nel Comune di Firenze. I progetti dovranno essere realizzati nel corso del 2019. 

Intanto Lucilla Cracolici, ex Presidente del CCN Boboli di Via Romana e Presidente Q1 di Confesercenti Firenze, è stata nominata Coordinatrice dei CCN Fiorentini aderenti a Confesercenti.

A seguito della nomina, Cracolici ha illustrato gli obiettivi prioritari per lo sviluppo del sistema dei Centri Commerciali Naturali. E’ di fondamentale importanza sviluppare il processo aggregativo delle imprese e al tempo stesso, è necessario un impegno costante e volontario degli imprenditori, per elevare anche il grado di attrattività ed il livello di apprezzamento dei cittadini e potenziali clienti, per le attività economiche di vicinato.

Questa nomina mi gratifica a livello personale e mi spinge a continuare un lavoro di rappresentanza delle imprese fiorentine organizzate ed aggregate nei CCN. – afferma Lucilla Cracolici neo Coordinatrice dei CCN Fiorentini – Un ruolo di responsabilità che spero di rivestire al meglio delle mie possibilità e capacità; cercherò di interpretare le esigenze delle imprese, facendo una sintesi delle criticità e delle possibilità di crescita e sviluppo. L’obiettivo è fare dei CCN una rete di promozione economica del territorio e di visibile riferimento sociale.”

Durante l’incontro sono emerse, inoltre, alcune preoccupazioni condivise, per i temi legati alla sicurezza, degrado, smaltimento rifiuti e infrastrutture di servizio (ad es. i parcheggi). Gli imprenditori hanno manifestato la necessità di richiedere all’Amministrazione di installare un maggior numero di telecamere collegate con le Forze dell’Ordine, maggiori presidi del territorio da parte della Polizia Municipale, miglioramento dell’ arredo urbano, completamento della sostituzione lampade a led per l’illuminazione pubblica e ricerca di nuove aree da destinare a parcheggi auto.

Dopo anni di incontri e lavori per la revisione del Protocollo d’Intesa in essere tra l’Amministrazione comunale di Firenze e i CCN, sottoscritto nell’anno 2010, l’Assessorato allo Sviluppo Economico ha finalmente predisposto una bozza di testo che sarà presentata alle Categorie nelle prossime settimane e che comprende molti dei principi e richieste avanzate da Confesercenti. In particolare in relazione ad una classificazione dei CCN in base a parametri oggettivi di affidabilità, regolarità nelle iniziative proposte e solidità strutturale, al riconoscimento di livelli diversi di agevolazioni e agibilità e ad un nuovo ruolo dell’Amministrazione nel sistema CCN fiorentini.

loading...


© 1997-2018 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it