Indietro

Empoli Calcio — rubrica a cura di Nicola Novelli

Il Genoa domani sera allo stadio Castellani

Le parole di mister Iachini alla vigilia

EMPOLI– Gara di Serie A allo stadio ‘Carlo Castellani’ lunedì sera alle 20.30, in programma Empoli-Genoa, gara valida per la seconda giornata di ritorno del Campionato Tim 2018/19Oscar Hiljemark festeggia 100 presenze in Serie A, collezionate con le maglie di Palermo e proprio del Genoa. Un solo ex nella gara con i rossoblu: si tratta di Luca Antonelli terzino classe 1987, arrivato quest’estate a Empoli.

Il tecnico azzurro Giuseppe Iachini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Genoa: “Fa piacere aver fatto risultato a Cagliari – ha dichiarato il tecnico azzurro - ma penso che meritavamo anche di più del pareggio per quanto espresso in campo. Anche altre volte non eravamo riusciti a portare a casa il risultato solo per qualche errore individuale e su questo punto dobbiamo crescere e migliorare: stiamo conoscendo sempre più la categoria, capendo quanto può costare cara una piccola disattenzione e su tutto ciò lavorando sopra. Allo stesso tempo la prestazione c’è sempre stata, dobbiamo proseguire su questo percorso e provare ogni volta a fare la gara perfetta per fare risultato. Cosa è mancato? Ripensando a Cagliari ma anche ad altre gare, non credo sia mancata la personalità quanto il fatto che dobbiamo imparare meglio a gestire certe situazioni. A Cagliari siamo andati a fare la partita, a proporre il nostro calcio e questo deve essere il nostro Dna perché in questa categoria è impensabile pensare solo a difendersi. Dobbiamo imparare a interpretare certe situazioni della gara, cercando di avere qualche freccia in più al nostro arco, tirando fuori anche qualche sorpresa e andando a creare situazioni che possono darci vantaggi. Dobbiamo lavorare su questo, siamo l’Empoli e dobbiamo sfruttare tutte le situazioni, cercando di aver po' di malizia e furbizia in più”. “Il Genoa è una squadra forte – ha proseguito Iachini -, allenata da un tecnico bravissimo come Prandelli, con tanti giocatori di qualità e veloci nella ripartenze. È una squadra pericolosa, con esperienza e noi dovremo fare una grande gara sotto il punto di vista tattico, dell’attenzione, della concentrazione e dell’ordine. Parliamo di una squadra forte con qualità in ogni reparto che è vero che ha perso un calciatore importante, ma che ha altri attaccanti validi, come Kouame, Favili Pandev, a cui si è aggiunto un gran giocatore come Sanabria. Noi dobbiamo fare una grande gara, sul piano tattico, della manovra, sia a livello offensivo che stando attenti a tenere gli equilibri giusti nella fase di non possesso. Scontro diretto? La classifica dice questo, ma non sarà comunque l’ultima partita del nostro campionato. Dobbiamo affrontarla con concentrazione, attenzione e mentalità giusta per andare a trovare la continuità di prestazioni e risultati fondamentale per raggiungere la salvezza. Comunque vada il campionato dice che ci sarà da lottare fino alla fine: con i 3 punti bisogna stare molto attenti perché si fa presto a salire così come a scendere”.

Direttamente in campo per l’ultimo collaudo a Genova prima della partita con l’Empoli. Il tecnico Cesare Prandelli ha introdotto i lavori odierni a gruppo riunito sul terreno del ‘Signorini’, senza passare dalla sala video dopo le numerose riunioni tenute in settimana. Lunghe prove per calibrare le fasi di gioco, ripassare gli schemi e allenarsi sui calci da fermo, hanno accompagnato il programma pomeridiano, in una giornata che dopo le nuvole ha regalato qualche scorcio di sole. La verve dei nuovi acquisti. Ma anche purtroppo il forfait di Favilli, non al meglio e non convocato per il match contro la squadra allenata da mister Iachini. A metà pomeriggio la Freccia Rossoblù ha imboccato l’autostrada per raggiungere il ritiro scelto in Toscana.

Sono ventidue i giocatori presenti nella lista dei convocati per la sfida con l’Empoli, diramata al termine dell’ultimo allenamento effettuato a Genova, prima della partenza a bordo della Freccia Rossoblù. Prime convocazioni per una partita ufficiale con il Grifone per il portiere Jandrei, il centrocampista Sturaro e l’attaccante Sanabria. Tra i non convocati, oltre a Favilli non al meglio, anche il difensore Lisandro Lopez. Questa la lista comprensiva dei numeri di magli assegnati:

Gunter (3), Criscito (4), Romulo (8), Sanabria (9), Kouamé (11), Pezzella (13), Biraschi (14), Romero (17), Rolon (18), Pandev (19), Lazovic (22), Bessa (24), Vodisek (25), Dalmonte (26), Sturaro (27), Pereira (32), Lakicevic (33), Veloso (44), Medeiros (45), Zukanovic (87), Jandrei (93), Radu (97).

Si sono fermati all’1-1 in casa della Juventus il 20 ottobre scorso i risultati positivi del Genoa fuori casa. Da quel giorno 5 sconfitte di fila per il Grifone lontano da casa, sono trascorsi oramai 3 mesi. Il Genoa poi non segna in A da 272’ con ultima rete realizzata da Piatek all’ 88’ del match vinto contro l’Atalanta (3-1), lo scorso 22 dicembre. Si contano quindi i restanti 2’ di quella gara e le intere gare a Cagliari (0-1), in casa contro la Fiorentina (0-0) ed a Marassi contro il Milan (0-2).

A Empoli la chiusura della viabilità dell’area sportiva avverrà intorno alle 16.30 per consentire l’allestimento delle varie barriere attorno allo stadio. I cancelli dell’impianto saranno aperti dalle 18.30. La ripresa della normale circolazione avverrà intorno alle 23.15. Il traffico lungo la strada Tosco Romagnola (statale 67) non subirà modifiche, la circolazione non sarà chiusa per il deflusso dei tifosi ospiti.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it