Indietro

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Empoli vs Chievo: 2 - 2 Una sfida salvezza. Grande impresa di Caputo

Sfida salvezza finita in parità. Un pari che l'Empoli raggiunge grazie a Caputo che raggiunge quota 11.

Un pareggio che non serve a nessuno, tanto che il Chievo rimane all’ultimo posto lontano dalla zona salvezza, mentre all’Empoli non gli permette di risalire posizioni in classifica oltre che fare un piccolo passo per allontanarsi dalla zona rossa.La squadra di Di Carlo ha avuto l'unico torto di non saper tesaurizzare i due gol di vantaggio. Nell'Empoli spicca Caputo, tornato a splendere come nel campionato di serie B quando si contendeva la rete con Alfredo Donnarumma, ma ...quelli ...altri tempi.

Entrando nel merito della gara l'Empoli parte bene con Traorè che si distingue per la vivacità, ma un pò ancora acerbo in fase conclusiva, ma si sa deve crescere e l'Empoli non lo vedrà crescere, come risulta dalle operazioni del mercato di gennaio dell'Empoli. Il Chievo, però, non sta a guardare e pian piano guadagna campo. Al 29' perde Pellissier per un problema muscolare e gli subentra Djordjevic. Due minuti dopo il Chievo passa in vantaggio con questa dinamica: Giaccherini si inserisce centralmente, Rasmussen gli consente di potersi inserire tanto che Provedel rimane fulminato del destro imparabile dello stesso Giaccherini. Da lì in poi l'Empoli sbanda, perde brillantezza nell'organizzarsi ed il Chievo non sta certo a guardare tanto che nel recupero del primo tempo va di nuovo a segno. Tutto nasce da un'azione di calcio d'angolo dove Silvestre regala un assist involontario a Stepinski che va a segno senza problemi, da distanza ravvicinata. Ma la gara non finisce qui. Sul fronte opposto Caputo riesce nell'impresa di appoggiare un cross di Di Lorenzo che attraversa tutta l'area avversaria. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1- 2, e la gara resta viva.

In avvio di ripresa l'Empoli pareggia, su rinvio di Provedel Hetemaj sbaglia consentendo a Caputo di approfittarne, siglando una grande azione personale, riuscendo a saltare Sorrentino così da appoggiare la palla in rete, la numero 11. La gara torna in equilibrio sia nel risultato che nel suo andamento. A Stepinski capita una buona opportunità su cross di Jaroszynski, ma la palla vola via alta. Sul fronte Empoli si nota una certa supremazia territoriale anche se fatica ad arrivare al tiro. Mister Iachini tenta la carta Mchedlidze passando al 4-3-3. L'ultima occasione da gol è tutta clivense: una deviazione di Stepinski che Provedel riesce a controllare ed a consentire che la gara finisca in parità. Ma .....che fatica.......

 Provedel; Veseli, Silvestre, Rasmussen; Di Lorenzo, Krunic (82’ Mchedlidze), Bennacer, Traore, Pasqual; Farias (58’ Oberlin), Caputo. All. IachiniA disposizione: Perucchini; Brighi, Pajac, Antonelli, Acquah, Maietta, Diks, Dell’Orco, Nikolaou, Ucan

CHIEVO VERONA (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba, Kiyine (58’ Diousse); Hetemaj, Rigoni, Jaroszynski (83’ Frey); Giaccherini, Pellissier (29’ Djordjevic), Stepinski. All. Di CarloA disposizione: Semper, Schelotto, Tanasijevic, Piazon, Pucciarelli, Cesar, Burruchaga, Vignato, MeggioriniARBITRO: Marco di Bello di Brindisi (Caliari-Liberti; Rapuano; Doveri/Preti)

MARCATORI: 31’ Giaccherini,46’ Stepinski, 47’, 52’ Caputo

AMMONITI: Jaroszynski, Barba

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com

Videogallery


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it