Indietro

Editoria Toscana — rubrica a cura di Antonio Patruno

Georgofili, impressioni dal Nuovo Mondo

Martedì 18 giugno lettura di Tomasi Tongiorgi sull'impatto visivo in Occidente, tra '500 e '600, dei reperti delle terre americane sugli uomini occidentali

Martedì 18 giugno 2019, alle 16.30 nella sede dell’Accademia dei Georgofili la professoressa Lucia Tomasi Tongiorgi dell’Università di Pisa, svolgerà una lettura intitolata “Immagini della natura attraverso l'Atlantico. L'impatto visivo del Nuovo Mondo sull'Occidente tra '500 e ‘600”.

La lettura intende focalizzare il problema della recezione e delle reazioni, tra Cinque e Seicento, da parte degli uomini di scienza e, in genere, degli intellettuali europei di fronte all’arrivo di reperti naturalistici - sia di flora che di fauna - provenienti dalle nuove terre americane recentemente scoperte. Le immagini, sotto forma di illustrazioni prodotte dagli artisti che accompagnavano gli esploratori e - molto più raramente - dai pittori locali detti tlacuilos, giocarono un ruolo rilevante nella documentazione e nello studio di specie fino ad allora ignote. Le immagini botaniche e zoologiche relative al Nuovo Mondo furono assai apprezzate non solo dagli uomini di scienza, come Ulisse Aldrovandi e dagli ambienti scientifici coevi, come il Giardino dei Semplici di Pisa, ma ambite anche da sovrani e principi, tra i quali emergono Francesco I e Ferdinando I dei Medici che commissionarono ad un artista di grande talento come Jacopo Ligozzi straordinarie tempere di piante e animali americani.


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it