Indietro

I renziani di Pisa giocano d'anticipo su Renzi

Italia Viva: la Leopolda sotto la Torre pendente lunedì 14 ottobre (dalle 18,30) quattro giorni prima di quella fiorentina (18-20 ottobre). Dalla serata nascerà un "vocabolario della speranza" che verrà consegnato direttamente al leader del partito

(DIRE) Firenze, 9 ott. - La Leopolda di Pisa quattro giorni prima di quella 'storica' a Firenze. L'iniziativa la firma sempre Italia Viva, la creatura politica partorita da Matteo Renzi, con il comitato nato all'ombra della torre pendente. "Dalla Leopolda alla Leopolda", è il titolo dell'evento che, spiegano i promotori, riprenderà "una formula che ha rimandi altrettanto suggestivi: quello della Leopolda del 2010. Perciò dibatteremo con le parole. Ciascuno dei relatori partirà da una parola", come "merito, qualità, welfare, tagli, sogni, passione, onesta', ambiente, lavoro, precari, università, educazione, impegno". 

Quattro minuti ad intervento, poi scatterà lo stop. Insomma, dalle parole alla discussione per sfociare, se possibile, nella proposta. Bandita, invece la parola scissione e vietato attaccare i vertici della sinistra: "Possono parlare proprio tutti? Sì, proprio tutti. Si può parlare di tutto? No, è democraticamente proibito parlare della scissione, e soprattutto, è democraticamente proibito parlar male dei leader della sinistra". 

A questo, sottolineano, "preferiamo concentrarci sull'Italia che vogliamo". La serata si concluderà "con una sorta di vocabolario della speranza, che riunisca le parole che ci arriveranno via mail o anche via social durante l'incontro e quelle che pronunceremo insieme. Il vocabolario verrà consegnato direttamente a Matteo Renzi alla Leopolda a Firenze alla fine della settimana". (Dig/ Dire)


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it