Indietro

La Fiorentina travolge la Sampdoria

Buona e fortunata prova della squadra. Buon esordio di Duncan, Vlahovic e Chiesa goleador.Centrocampo ordinato e difesa attenta.

La Fiorentina esce da Marassi con un risultato inaspettato. Un roboante cinque a uno in una gara che si annunciava delicata e difficile per la squadra di Iachini, reduce da due sconfitte in campionato che l'avevano pericolosamente avvicinata alla zona salvezza. La squadra che schierava per la  prima volta a centrocampo il neo acquisto Duncan, ha mostrato ordine e concretezza sin dall'inizio della gara, Un 'inizio di gara che ,a dispetto di una maggior pressione blucerchiata, ha regalato ai viola , all'ottavo minuto, il vantaggio grazie a un auto goal di Thorsby,dopo una buona azione di Vlahovic. La gara che dava preoccupazione ai Viola è scivolata agevolmente verso il raddoppio, grazie a un inutile fallo di mano di Ramirez in area, sanzionato con un penalty trasformato da Vlahovic, E' il diciottesimo e i viola, in vantaggio di due goal, giocano con scioltezza e determinazione. La Samp prova a tornare in partita e ad attaccare, I Viola si difendono con ordine e si rendono pericolosi in contropiede. Al 40' arriva ancora un rigore per i viola. Murru colpisce con un una manata alla testa Pezzella in area, l'arbitro Irrati va e al Var e si ripresenta indicando il dischetto per il rigore che Chiesa trasforma. Murru è ammonito ed è espulso. I doriani, rimasti in dieci, provano a reagire e sul finire del tempo hanno due occasioni. Al 43' Quagliarella sbaglia a porta vuota. Un minuto dopo Dragowski si oppone con un grande intervento a un colpo di testa di Tonelli. Prima della fine del tempo arriva una seconda ammonizione per Badelj che è espulso i. Nei minuti di recupero mischia in area viola con alcuni doriani a terra, che chiedono il rigore, ma il Var comunica che è solo fuorigioco.

Nella ripresa Ranieri toglie Bertolacci e Thorsby e schiera Vieira e Jankto. La Sampdoria si butta in avanti e cerca di recuperare lo svantaggio. Al 6' Quagliarella aggancia bene in area viola ma Dragowski salva. I viola si difendono con ordine e si affidano al contropiede, All'undicesimo Chiesa, servito da Vlahovic, conclude con un tiro che sfiora il palo. Un minuto dopo arriva il quarto goal viola. Dalbert impegna Audero e sulla respinta Vlahovic mette agevolmente in rete.

Iachini toglie Castrovilli e Duncan per schierare Pulgar e Benassi, La Fiorentina gestisce la gara, ha un continuo possesso palla e al 33' va ancora in goal con un bel tiro di Chiesa.

Nei minuti finali arriva il goal della bandiera della Samp con Gabbiadini.

Finisce con un'ampia vittoria dei viola che al di là del risultato sembrano aver trovato un maggiore equilibrio necessario per il prosieguo del campionato, in vista anche della prossima gara che vedrà sabato prossimo la Fiorentina impegnata al “Franchi” contro il Milan.

L’allenatore viola Beppe Iachini ha parlato a Sky Sport dopo la gara: “Siamo venuti qua con personalità a giocarcela. C’è stato un attimo, sul 3-0, quando abbiamo commesso delle ingenuità tornando in parità numerica. Continuiamo a lavorare, abbiamo margini di miglioramento su possesso e palleggio. È una vittoria che vale tanto, visti i risultati di ieri. Però ai ragazzi dico di guardare noi stessi e non gli altri. Questo è lo spirito con cui scendere in campo. Abbiamo iniziato un percorso da quaranta giorni, a gennaio sono arrivati ragazzi nuovi, ora dobbiamo continuare a crescere lavorando su atteggiamento, mentalità e gioco. Pretendere in quaranta giorni un lavoro che altrove fanno in 8 mesi non è possibile, non ho la bacchetta magica. Il nostro obiettivo è risalire più posizioni di classifica possibili e dare soddisfazioni ai nostri tifosi”.

Ha parlato anche Daniele Pradè in zona mista al termine di Sampdoria-Fiorentina: “Oggi abbiamo fatto una grandissima prestazione, ci voleva. Dopo tre sconfitte di fila, seppur arrivate contro grandi squadre, potevamo entrare in un brutto tunnel psicologico. La squadra si sta ritrovando, ci vuole tempo, ora siamo più completi. Guardiamo partita dopo partita, non abbiamo fatto niente, pensiamo al Milan. Già da domani si lavora, non c’è il giorno libero, Iachini è sempre sul pezzo. Commisso siamo contenti perché riparti con una serenità diversa. Vittoria dedicata a tutti i tifosi”.

Sampdoria- Fiorentina 1-5

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynsky, Tonelli, Colley, Murru; Linetty, Bertolacci (1' st Vieira), Thorsby (1' st Jankto); Ramirez (21' st Depaoli); Quagliarella, Gabbiadini. Allenatore: Ranieri

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Duncan (26' st Benassi), Badelj, Castrovilli (21' st Pulgar), Dalbert; Chiesa (35' st Ghezzal), Vlahovic. Allenatore: Iachini

Arbitro: Irrati di Pistoia

Reti: 8' pt Thorsby (autorete); 18' pt Vlahovic (rigore); 40' pt Chiesa (rigore); 12' st Vlahovic; 33' st Chiesa; 45' st Gabbiadini

Note: espulsi Murru e Badelj, ammoniti Murru, Vlahovic, Badelj, Ramirez, Colley, Depaoli.

Alessandro Lazzeri
© Riproduzione riservata


© 1997-2019 Nove da Firenze. Dal 1997 il primo giornale on line di Firenze. Reg. Trib. Firenze n. 4877 del 31/03/99

Powered by Aperion.it